martedì 06 dicembre | 19:07
pubblicato il 22/lug/2014 16:23

Automotive: accordo collaborazione Federmetano-Autopromotec

(ASCA) - Roma, 22 lug 2014 - Federmetano e Autopromotec hanno siglato un importante accordo di collaborazione, finalizzato a dare evidenza alle istanze del settore del metano per autotrazione in occasione di Autopromotec 2015, la piu' specializzata rassegna espositiva internazionale delle attrezzature e dell'aftermarket automobilistico, in programma a Bologna dal 20 al 24 maggio 2015. L'annuncio e' stato dato da Dante Natali, presidente di Federmetano, e da Renzo Servadei, amministratore delegato di Promotec (societa' organizzatrice di Autopromotec), in occasione del convegno ''Mutamenti in corso'', organizzato da Federmetano. ''Il comparto del metano per autotrazione- ha dichiarato Renzo Servadei - e' strategico per lo sviluppo del settore automotive ed oggi assume un'importanza ancora maggiore grazie alle importanti innovazioni tecnologiche degli ultimi anni, innovazioni che hanno reso disponibili i vantaggi del metano anche per gli autocarri''. ''L'accordo con Autopromotec - ha sottolineato Dante Natali - rappresenta un'importante occasione per rendere note al pubblico le istanze del nostro settore, testimoniando al contempo l'impegno di tutti gli attori per far progredire l'intero comparto del metano per autotrazione, comparto che e' un'eccellenza dell'industria italiana e che oggi, con il biometano e il dual fuel (miscela di gasolio e metano) puo' raggiungere una diffusione ancora maggiore''.

Il convegno ''Mutamenti in corso'' e' stato anche l'occasione per approfondire alcune tematiche particolarmente rilevanti per chi si occupa di metano per autotrazione. I lavori si sono aperti con una relazione introduttiva di Dante Natali, che ha evidenziato la forte crescita degli ultimi anni, crescita che ha portato la rete distributiva italiana a poter contare oggi su 1.013 impianti. A Federico Giovannetti, alternative fuels product manager di Iveco, il compito di fare il punto sugli sviluppi dell'uso di metano nel comparto degli autocarri, evidenziando vantaggi e barriere per l'uso di questo carburante anche in forma liquida (LNG). David Fedi, di HVM, ha quindi illustrato lo stato dell'arte per cio' che riguarda la produzione di bombole criogeniche per metano liquido. Vincenzo Pace, di Assorinnovabili, ha messo in evidenza i passaggi necessari per produrre il biometano, mentre Giuseppe Fedele, di Federmetano, ha parlato dell'uso dei carri bombolai come opportunita' per far crescere la rete. Si e' poi discusso anche della carta carburante GuidaEco, sviluppata da Federmetano ed illustrata da Licia Balboni, e della revisione periodica delle bombole, argomento affrontato da Alessandro Cupellaro, responsabile operativo del Fondo Bombole Metano. Infine Luca Rastello, AD di Rastello Group, ha parlato di efficienza energetica e incentivi finanziari.

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni