mercoledì 22 febbraio | 09:20
pubblicato il 17/dic/2013 10:45

Auto: Vavassori (Anfia), invertire trend. Rilanciare industria italiana

(ASCA) - Roma, 17 dic - ''A novembre l'Europa registra il terzo segno positivo consecutivo. In termini di volumi immatricolati, tuttavia, si tratta del terzo record negativo, per questo mese, da quando Acea pubblica i dati, ovvero dal 2003''. Lo afferma in una nota Roberto Vavassori, presidente di Anfia, commentando il dato delle immatricolazioni auto in Europa, che vede un consuntivo negativo per l'Italia.

''Questo trend va invertito - sottolinea Vavassori -, puntando a un rilancio dell'industria automotive italiana attraverso poche scelte chiare, condivise e immediate, sulla base di un disegno di politica industriale a cui lavorare insieme al Governo e ai Ministeri competenti, affinche' l'Italia torni ad essere, nel panorama europeo, un Paese in cui le condizioni per fare industria automotive, dal mercato del lavoro ai costi di produzione, alla burocrazia e alla tassazione, siano a sostegno e non di ostacolo''.

com-drc/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%