martedì 21 febbraio | 23:09
pubblicato il 30/lug/2013 19:22

Auto: ok Commissione Ue a piano aiuti ristrutturazione Peugeot-Citroen

Auto: ok Commissione Ue a piano aiuti ristrutturazione Peugeot-Citroen

(ASCA) - Bruxelles, 30 lug - La Commisione europea ha dato via libera ad un piano di ristrutturazione del valore di 7,5 miliardi di euro per la ristrutturazione del colosso francese dell'auto Peugeot Citroen, compresi gli aiuti di Stato per sostenerlo.

La Commissione ha dichiarato che l'aiuto del governo francese per garantire un prestito obbligazionario di un massimo di 7,0 miliardi di euro risulta conforme alle regole di concorrenza dell'UE.

Peugeot sara' ora in grado di ''ristrutturare in conformita' con limiti chiari, riducendo al minimo gli effetti dannosi per i concorrenti che non hanno ricevuto il sostegno di finanziamenti pubblici'', ha detto, in una dichiarazione il commissario Ue alla concorrenza Joaquin Almunia.

L'anno scorso, la societa' ha registrato una perdita record di 5,0 miliardi di euro ed il suo braccio finanziario - Banque PSA Finance - ha dovuto essere salvato con il sostegno del governo.

(fonte Afp).

sat/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia