venerdì 20 gennaio | 01:12
pubblicato il 21/gen/2013 11:39

Auto: Marchionne al Ft, in Europa si rischia l'implosione

(ASCA) - Torino, 21 gen - Le industrie automobilistiche europee stanno creando le condizioni perche' si scateni un ''uragano'': ''ci sara' una qualche implosione''. Cosi' Sergio Marchionne, ad Fiat, intervistato dal Financial Times oggi in edicola torna sul problema della sovracapacita' produttiva nel continente. Le immatricolazioni sono scese dell'8,2 per cento nel 2012 e si prevede un ulteriore calo quest'anno, spiega Marchionne, mentre le perdite sul mercato europeo sono pari a 5 miliardi di euro, ''quanto tempo si puo' continuare a sovvenzionare l'Europa a questi ritmi?'', domanda Marchionne. Eppure secondo il top manager del Lingotto le case automobilistiche sono restie a chiudere impianti in preda ad una sorta di 'sindrome del prigioniero': ''Perche' le eventuali chiusure aiuterebbero altri produttori che mantengono tutte le fabbriche aperte''. eg/sam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale