sabato 10 dicembre | 22:20
pubblicato il 02/gen/2014 18:22

Auto: immatricolazioni +1,4% a dicembre. In calo del 7,09% nel 2013

Auto: immatricolazioni +1,4% a dicembre. In calo del 7,09% nel 2013

(ASCA) - Roma, 2 gen 2014 - Sul mercato dell'auto in Italia torna il segno positivo. La Motorizzazione ha immatricolato a dicembre 88.705 autovetture, con una variazione di +1,40% rispetto a dicembre 2012, durante il quale ne furono immatricolate 87.480 (nel mese di novembre 2013 sono state invece immatricolate 102.594 autovetture, con una variazione di -4,17% rispetto a novembre 2012, durante il quale ne furono immatricolate 107.058). Lo rende noto il ministero dei Trasporti e Infrastrutture, aggiungendo che nell'intero anno sono state immatrocolate 1.303.534 autovetture, con una variazione di -7,09% rispetto al periodo gennaio-dicembre 2012, durante il quale ne furono immatricolate 1.403.010.

Sempre a dicembre, sono stati registrati 346.970 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di +6,91% rispetto a dicembre 2012, durante il quale ne furono registrati 324.531 (nel mese di novembre 2013 sono stati invece registrati 347.437 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di -7,13% rispetto a novembre 2012, durante il quale ne furono registrati 374.122). Nell'intero 2013, sono stati registrati 4.141.295 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di +0,39% rispetto a gennaio-dicembre 2012, durante il quale ne furono registrati 4.125.266.

Nel mese di dicembre il volume globale delle vendite (435.675 autovetture) ha dunque interessato per il 20,36% auto nuove e per il 76,64% auto usate.

Sempre nel 2013 la quota di mercato di Fiat Group Automobiles in Italia si e' attestata al 28,67%, in calo rispetto al 29,58% del 2012. A dicembre invece la quota del Lingotto e' scesa al 27,97% dal 29,12% di un anno fa. A novembre la quota di mercato del gruppo Fiat era al 27,19%.

''Si chiude un anno di grandi difficolta' nel quale non si sono riusciti a definire interventi significativi di rilancio del settore come la riduzione della pressione fiscale su famiglie ed imprese e sul recupero dell'occupazione, in particolare quella giovanile''. Questo il commento di Massimo Nordio, Presidente dell'Unrae, l'Associazione delle Case automobilistiche estere in Italia.

''Riteniamo che nel 2014, pur con un lieve miglioramento di alcuni indicatori economici ma in assenza di interventi incisivi avremo un'inversione di tendenza puramente tecnica e non una vera ripresa, che esprimera' una crescita limitata attorno al 2,4% su base annua e 1.335.000 immatricolazioni''.

Secondo il Centro studi Promotor, la crescita delle immatricolazioni e' di buon auspicio per il 2014. ''Il segnale positivo arrivato in dicembre era atteso gia' da diversi mesi ed e' di buon auspicio per il 2014''.

int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina