lunedì 05 dicembre | 03:31
pubblicato il 25/lug/2014 17:03

Auto: componentistica ok ma il settore ricambi tira il freno

(ASCA) - Torino, 25 lug 2014 - Bene il settore della componentistica auto destinato alle vetture nnuove, piu' in difficolta' il mercato dei ricambi anche se il 2014 e' piu' positivo. Per la filiera della componentistica automotive italiana - circa 2.400 aziende e 166.000 addetti diretti -, il 2013 e' stato un anno complessivamente soddisfacente. Secondo le stime Anfia, il fatturato complessivo si aggira attorno ai 39 miliardi di Euro, con una crescita contenuta rispetto all'anno precedente (+2,7%) soprattutto per via del rallentamento della produzione di autoveicoli a livello nazionale (-2% rispetto al 2012, con poco piu' di 658.000 unita') e anche in alcuni Paesi europei. Nello stesso anno, le esportazioni della componentistica hanno raggiunto i 19,3 miliardi di Euro (+5,7%, in controtendenza rispetto all'andamento complessivo di tutte le merci esportate a livello nazionale), con una bilancia commerciale positiva di 8,2 miliardi di Euro (+7,7% rispetto al 2012), mentre le importazioni hanno superato gli 11 miliardi di Euro (+4,2%). Accelera il ritmo delle esportazioni nel primo trimestre 2014: quelle di parti e accessori per autoveicoli raggiungono i 5,1 miliardi di Euro (+9,3% sullo stesso trimestre del 2013) e le importazioni i 2,9 miliardi di Euro (+8,2%), con un saldo attivo di 2,2 miliardi di Euro (+10,8%). Cresce il peso delle esportazioni del settore sul totale delle merci italiane esportate, passando dal 4,9% di fine 2013 al 5,3%, mentre le importazioni pesano per il 3,2% circa (3,1% a fine 2013). Le esportazioni e la presenza diretta delle imprese della filiera sui mercati esteri hanno seguito un trend crescente negli ultimi anni. Nonostante il ridimensionamento della produzione domestica di autoveicoli, infatti, le aziende hanno saputo far leva sui fattori di competitivita', dirottando una parte crescente delle loro produzione alle commesse estere. Le imprese piu' strutturate, dopo aver conquistato e confermato la presenza su un mercato, danno il via ad investimenti fissi aprendo stabilimenti produttivi in loco per la fornitura locale, specie nelle zone a maggior crescita. Il comparto aftermarket (componentistica non destinata al primo impianto), generalmente anticiclico, presenta un fatturato in calo negli ultimi anni. Secondo i dati del Barometro Aftermarket - rilevazione statistica interna al Gruppo Componenti Anfia - il fatturato della componentistica aftermarket nel 2013 e' calato del 3,5% rispetto al 2012 (anno che aveva chiuso a -7,5% dopo un 2011 positivo), seppur con variazioni percentuali diverse a seconda delle famiglie di prodotto considerate. Il calo piu' marcato ha interessato i materiali di consumo (-7,6%); seguono i componenti motore (-4,1%); pressoche' stabili i componenti di carrozzeria e abitacolo (-0,9%), mentre registrano una crescita a doppia cifra i componenti undercar (+10,9%). Nel 2014, tuttavia, emergono segnali di ripresa. Sempre secondo il Barometro Aftermarket, il fatturato complessivo, dopo un primo trimestre chiuso a +1%, presenta una variazione positiva dell'1,6% nel primo semestre 2014 rispetto al primo semestre 2013. Secondo Paolo Vasone, Coordinatore del Gruppo di lavoro Aftermarket del Gruppo Componenti Anfia ''L'inesorabile invecchiamento del parco circolante, in conseguenza della forte contrazione delle vendite di auto nuove in Italia - nel 2013 l'eta' mediana (in aumento rispetto al 2012) e' arrivata a 12 anni e 2 mesi per le auto a benzina e a 7 anni e 7 mesi per le auto diesel - dovrebbe sostenere la domanda di riparazioni e manutenzione. Evidentemente, pero', altri fattori spingono a rinviare o a contenere il piu' possibile gli interventi''. Tra questi la riduzione dei consumi di carburante per effetto della crisi e quindi degli autoveicoli. com/eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari