sabato 25 febbraio | 05:48
pubblicato il 17/apr/2015 11:31

Auto blu, Corte Conti: ok taglio spesa, ma alti costi personale

Avanti con il car sharing e i buoni taxi

Auto blu, Corte Conti: ok taglio spesa, ma alti costi personale

Roma, 17 apr. (askanews) - L'operazione Auto blu ha centrato gli "obiettivi di riduzione e di contenimento della spesa". Ma il costo del personale adibito alle autovetture di servizio è "di notevoli dimensioni e, pertanto, alla riduzione dello stesso" occorre prestare "particolare attenzione". E' quanto emerge dalla relazione della Corte dei Conti sulla "gestione delle autovetture di servizio da parte delle Amministrazioni dello Stato, nell'ambito delle disposizioni di riduzione del relativo numero e della pertinente spesa".

Gli obiettivi "contenuti nella normativa sono stati perseguiti e raggiunti in termini percentuali ed assoluti dalle amministrazioni centrali dello Stato, salvo alcuni limitati casi che si riferiscono a determinate annualità", ha spiegato la magistratura contabile. Emerge dalla indagine, in particolare, "non soltanto il rispetto del limite di spesa dell'80% previsto, con riferimento alla spesa sostenuta nell'anno 2009 per l'acquisto, la manutenzione, il noleggio e l'esercizio di autovetture, ma anche la riduzione della spesa in termini percentuali ed assoluti rispetto ai valori della spesa sostenuta nell'anno 2009".

L'indagine ha messo poi in evidenza come "il costo del personale adibito alle autovetture di servizio in tutte le amministrazioni esaminate sia di notevoli dimensioni e che, pertanto, alla riduzione dello stesso debba prestarsi particolare attenzione, al fine di giungere ad un progressivo alleggerimento dei costi collegati alla gestione del parco auto, anche indipendentemente dalla riduzione del numero delle autovetture di servizio, sebbene ad essa conseguenziale".

Non risultano adottati, invece, "come è emerso dalle risposte ricevute, sistemi telematici per la trasparenza dell'uso delle autovetture". Infine, "non sembra avere trovato attuazione, sul piano delle scelte in concreto effettuate - salvo alcune eccezioni - la previsione di modalità innovative di gestione, con riferimento all'utilizzo condiviso delle autovetture (car sharing ), che comporterebbe un evidente risparmio di spesa e all'acquisto di buoni taxi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech