martedì 06 dicembre | 17:25
pubblicato il 01/ott/2013 18:30

Auto: a settembre immatricolazioni -2,90%. Primi 9 mesi -8,34%

Auto: a settembre immatricolazioni -2,90%. Primi 9 mesi -8,34%

(ASCA) - Roma, 1 ott - Ancora segno meno sulle vendite di auto nuove. A settembre la Motorizzazione ha immatricolato 106.363 autovetture, con una flessione del -2,90% rispetto allo stesso mese di un anno fa. Lo rende noto il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il nuovo segno meno segue quello di agosto (-6,23%), mese durante il quale sono state immatricolate 53.180 autovetture, e quello di luglio (-1,92% a 107.514 vetture). A settembre sono stati registrati 329.466 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di +6,47% rispetto a settembre 2012, durante il quale ne furono registrati 309.440 (nel mese di agosto 2013 sono stati invece registrati 215.632 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di -7,45% rispetto ad agosto 2012, durante il quale ne furono registrati 232.980). Nel mese di settembre 2013 il volume globale delle vendite (435.829 autovetture) ha dunque interessato per il 24,40% auto nuove e per il 75,60% auto usate. Nei primi nove mesi dell'anno sono state vendute 1.000.032 autovetture nuove, con una variazione di -8,34% rispetto al periodo gennaio-settembre 2012, durante il quale ne furono immatricolate 1.091.073. Nello stesso periodo di gennaio-settembre 2013 sono stati registrati 3.049.116 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di +0,98% rispetto a gennaio-settembre 2012, durante il quale ne furono registrati 3.019.608. Sono state oltre 29 mila le registrazioni di Fiat Group Automobiles in settembre, l'11,7 per cento in meno rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. La quota e' del 27,5 per cento, 2,7 punti percentuali in meno nel confronto con settembre 2012. ''Il risultato di Fiat Group Automobiles - sopttolinea la societa' - e' dovuto alla scelta aziendale di non accettare la battaglia sui prezzi per mantenere il valore dei marchi e sostenere la rete di vendita''. Nei primi nove mesi del 2013 le immatricolazioni del Gruppo sono state quasi 290 mila (il 10,5 per cento in meno rispetto all'anno scorso) per una quota del 29 per cento, in calo di 0,7 punti percentuali rispetto ai primi nove mesi del 2012. In particolare, il marchio Fiat ha immatricolato in settembre 21.700 auto, il 9,8 per cento in meno rispetto a un anno fa per una quota del 20,4 per cento, in calo di 1,55 punti percentuali nel confronto con settembre dell'anno scorso. Le registrazioni nel progressivo annuo sono state oltre 216.500 (il 5,2 per cento in meno rispetto a un anno fa) e la quota e' al 21,65 per cento, in crescita rispetto all'anno scorso di 0,7 punti percentuali. Lancia in settembre ha immatricolato 4.300 vetture, il 20,6 per cento in meno rispetto all'anno scorso. La quota e' del 4,1 per cento, in calo rispetto al 5 per cento di un anno fa. Nel progressivo annuo il marchio ha registrato 43.800 auto, il 22,5 per cento in meno rispetto ai primi nove mesi del 2012, e la quota e' del 4,4 per cento, in calo di 0,8 punti percentuali. Alfa Romeo in settembre ha immatricolato 2.700 vetture, il 15,1 per cento in meno rispetto a un anno fa e ha ottenuto una quota del 2,55 per cento, 0,4 punti percentuali in meno nel confronto con settembre 2012. Nei primi nove mesi dell'anno le Alfa Romeo registrate sono state 25 mila, in calo del 25,55 per cento, con quota del 2,5 per cento, 0,6 punti percentuali in meno rispetto a un anno fa. Jeep ha immatricolato in settembre 481 vetture, quasi il 20 per cento in piu' rispetto a un anno fa, per una quota dello 0,45 per cento in lieve aumento nel confronto con l'anno scorso. Le registrazioni nel progressivo annuo sono state quasi 4.400, il 13 per cento in meno nel confronto con i primi nove mesi dell'anno scorso. La quota e' vicina allo 0,45 per cento, sostanzialmente la stessa di un anno fa. int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni