martedì 06 dicembre | 13:10
pubblicato il 28/ott/2015 14:29

Auto a idrogeno o con autopilota, le novità del Tokyo Motor Show

Al via la 44esima edizione della manifestazione motoristica

Auto a idrogeno o con autopilota, le novità del Tokyo Motor Show

Tokyo (askanews) - Auto che si guidano da sole e con alimentazione alternativa a emissioni zero; sono questi i cavalli vincenti della 44esima edizione del Motor show di Tokyo, una delle più grandi manifestazioni motoristiche orientali, in programma nella capitale giapponese dal 30 ottobre all'8 novembre 2015.

Tra le novità presentate in Giappone nuovi e sempre più affidabili modelli di auto a idrogeno, alimentate da celle a combustibile, che emettono solo vapore acqueo. Toyota e Honda sono pronti a immettere sul mercato nuovi esemplari, come la Honda Clarity fuel cell, con 5 posti e 700 km di autonomia, in vendita nel 2016 dapprima in Giappone e poi in Stati Uniti ed Europa.

"Sviluppando stazioni a idrogeno intelligenti e alimentazioni esterne in parallelo con le pile a combustibile della Clarity, ha spiegato Hachigo Honda, Ceo della Casa giapponese - auspichiamo di costruire una società che produce, consuma e distribuisce energia grazia all'idrogeno".

"Le auto ibride e quelle a idrogeno fino a non molto tempo fa erano impensabili, ora sono la norma - ha aggiunto il suo omologo della Toyota, Akio Toyoda - ora dobbiamo districarci da questi standard per incrementare ulteriorimente le possibilità future".

E il futuro è già presente al salone di Tokyo grazie ad automobili che si guidano da sole. Se, infatti, sul fronte occidentale la Tesla con l'autopilota è già una realtà, il Giappone non è da meno grazie, ad esempio, all'Intelligent driving della Nissan.

"Permette al guidatore di vedere, pensare e reagire - ha illustrato Carlos Ghosn, Ceo di Nissan - compensa gli errori umani che sono la causa del 90% degli incidenti stradali. Di conseguenza guidare diventa, più sicuro, efficiente e divertente".

Il motor show di Tokyo ospita 160 espositori provenienti da 11 Paesi di tutto il mondo e, per la prima volta, c'è anche la Fiat-Chrysler. Sono un po' meno della passata edizione, segno dell'affanno in cui si trova il settore automobilistico dopo la crisi finanziaria mondiale del 2008 e 2009 anche se gli organizzatori sperano di avere un numero maggiore di visitatori rispetto al 2013.

(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
L.Bilancio
L.Bilancio, Dijsselbloem: ora impossibile chiedere misure extra
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Ricerca, scoperta una pianta erbacea che va in letargo per stress
Scienza e Innovazione
Pakistan, sta morendo avvelenato il più grande lago del paese
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni