martedì 24 gennaio | 02:05
pubblicato il 18/giu/2014 12:06

Assofranchising: donne gestiscono il 38% di 50 mila punti vendita

Assofranchising: donne gestiscono il 38% di 50 mila punti vendita

(ASCA) - Roma, 18 giu 2014 - ''Il franchising rappresenta un'opzione di avviamento all'impresa per vari profili tipologici, e specificamente: donne, giovani, ex manager, ex dipendenti che hanno voglia di avviare una attivita' in proprio ma, in mercati cosi' competittivi, preferiscono farlo in condizioni di maggior sicurezza, con una struttura ed una organizzazione, il Franchisor appunto, che ti prende per mano e ti accompagna lungo tutto il percoso di formazione, di crescita e di gestione della attivita'''. Cosi' il presidente di Assofranchising/Confcommercio, Graziano Fiorelli, nel suo intervento all'assemblea dell'associazione.

''Vorrei segnalare come sono i giovani e le donne i target piu' gettonati e primari del franchising. Infatti, sugli oltre 50.000 punti vendita operanti oggi in Italia in Franchising, il 26% e' gestito da imprenditori da 25 a 35 anni, il 57% da 36 a 45 e sul totale il 38% sono donne''.

Fiorelli ha ricordato che il franchising e' un sistema distributivo trasversale alle merceologie e ai servizi ed e' portatore di cultura di rete e partnership d'impresa. ''I negozi di vicinato, nella forma tadizionale di totale indipendenza, fanno sempre piu' fatica a restare sul mercato che diventa ogni giorno piu' competitivo. La concorrenza della gdo e dei nuovi canali distributivi favoriti dallo sviluppo della tecnologia e' sempre piu' forte e le abitudini di consumo evolvono sempre piu' velocemente''.

Doversi inventare tutti i giorni, in perfetta solitudine, gli approcci al mercato, dagli assortimenti alla pubblicita', dalle tecniche gestionali al posizionamento, dalle soluzioni tecnologiche alle fondamentali economie di scala che diano accesso a prezzi di acquisto competitivi che mettano in grado l'operatore di competere anche sul piano dei prezzi, oltre che sulla qualita' e attualita' dei prodotti, e' diventato quasi proibitivo.

''Quindi il franchising si presta in modo particolare a consentire il mantenimento di una rete capillare di punti vendita, caratteristica legata strutturalmente alla conformazione del nostro territorio, alle nostre tradizioni, alle abitudini di acquisto dei consumatori, negozi gestiti da operatori commerciali autonomi che garantiscono ai consumatori un livello di servizio dedicato e personalizzato''.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4