lunedì 05 dicembre | 03:39
pubblicato il 18/giu/2014 12:06

Assofranchising: donne gestiscono il 38% di 50 mila punti vendita

Assofranchising: donne gestiscono il 38% di 50 mila punti vendita

(ASCA) - Roma, 18 giu 2014 - ''Il franchising rappresenta un'opzione di avviamento all'impresa per vari profili tipologici, e specificamente: donne, giovani, ex manager, ex dipendenti che hanno voglia di avviare una attivita' in proprio ma, in mercati cosi' competittivi, preferiscono farlo in condizioni di maggior sicurezza, con una struttura ed una organizzazione, il Franchisor appunto, che ti prende per mano e ti accompagna lungo tutto il percoso di formazione, di crescita e di gestione della attivita'''. Cosi' il presidente di Assofranchising/Confcommercio, Graziano Fiorelli, nel suo intervento all'assemblea dell'associazione.

''Vorrei segnalare come sono i giovani e le donne i target piu' gettonati e primari del franchising. Infatti, sugli oltre 50.000 punti vendita operanti oggi in Italia in Franchising, il 26% e' gestito da imprenditori da 25 a 35 anni, il 57% da 36 a 45 e sul totale il 38% sono donne''.

Fiorelli ha ricordato che il franchising e' un sistema distributivo trasversale alle merceologie e ai servizi ed e' portatore di cultura di rete e partnership d'impresa. ''I negozi di vicinato, nella forma tadizionale di totale indipendenza, fanno sempre piu' fatica a restare sul mercato che diventa ogni giorno piu' competitivo. La concorrenza della gdo e dei nuovi canali distributivi favoriti dallo sviluppo della tecnologia e' sempre piu' forte e le abitudini di consumo evolvono sempre piu' velocemente''.

Doversi inventare tutti i giorni, in perfetta solitudine, gli approcci al mercato, dagli assortimenti alla pubblicita', dalle tecniche gestionali al posizionamento, dalle soluzioni tecnologiche alle fondamentali economie di scala che diano accesso a prezzi di acquisto competitivi che mettano in grado l'operatore di competere anche sul piano dei prezzi, oltre che sulla qualita' e attualita' dei prodotti, e' diventato quasi proibitivo.

''Quindi il franchising si presta in modo particolare a consentire il mantenimento di una rete capillare di punti vendita, caratteristica legata strutturalmente alla conformazione del nostro territorio, alle nostre tradizioni, alle abitudini di acquisto dei consumatori, negozi gestiti da operatori commerciali autonomi che garantiscono ai consumatori un livello di servizio dedicato e personalizzato''.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari