venerdì 20 gennaio | 07:42
pubblicato il 07/feb/2014 18:46

Assiom/Forex: aperti i lavori con focus su riforma mercato derivati

(ASCA) - Roma, 7 feb - La riforma del mercato dei derivati ha aperto i lavori del XX Congresso Assiom-Forex, un dibattito moderato da David Sabatini, Responsabile Ufficio Finanza Abi.

Sono intervenuti Andrea Masciovecchio, Commissione Mercati Assiom-Forex; Alberto Pravettoni Ceo Repo & Exchanges della Cleraring House Lch Clearnet, Fulvia Risso, Responsabile del gruppo di lavore Emir, Aiaf e Valentina Rovida, Prodotto, Clearing e Custodia DI Bnp Paribas Securities Services. La riforma del mercato dei prodotti finanziari derivati trattati sui mercati non regolamentati (Otc) ha come pilastro centrale il regolamento delle transazioni presso Casse di compensazione centrali (Central Clearing House) e non piu' bilaterale e l'utilizzo di piattaforme di trading. Una impostazione figlia del G20 di Pittsburgh dopo lo scoppio della crisi finanziaria del 2007-08 causata proprio dalla insufficiente regolamentazione dei mercati Otc.

L'obiettivo della riforma e' la riduzione del rischio sistemico e una maggiore distribuzione del rischio di controparte. Una riforma che potrebbe essere a regime nel 2016. Il mercato dei derivati vale a livello mondiale 703mila miliardi di dollari. Con la riforma oltre il 50% di queste transazioni dovrebbero essere regolate attraverso Clearing House centrali. I relatori hanno comunque sottolineato come l'utilizzo delle Clearing House centralizzate presenti, oltre ai vantaggi in termini di trasparenza, di liquidita', di riduzione del rischio di controparte e di quello operativo, anche criticita' da non sottovalutare. La concentrazione del regolamento delle transazioni sui derivati su poche Controparti Centrali riduce ma non elimina il rischio sistemico. Tra i possibili paradossi quello passare dal pericolo rappresentato da banche ''too big too fail'' a Clearing House anch'esse troppo grandi per fallire.

Per questo sara' importante l'evoluzione delle normative di regolamentazione a partire dagli obblighi di emarginazione.

men/ram/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale