sabato 25 febbraio | 15:32
pubblicato il 23/mag/2014 18:29

Assicurazioni: SNFIA, Marino D'Angelo riconfermato segretario

Assicurazioni: SNFIA, Marino D'Angelo riconfermato segretario

(ASCA) - Roma, 23 mag 2014 - Il Sindacato Nazionale Funzionari Imprese Assicuratrici (SNFIA), riunito a Roma nel suo X Congresso Nazionale, ha riconfermato il segretario generale uscente Marino D'Angelo, rieleggendolo all'unanimita'.

''Accolgo con grande soddisfazione questa rielezione - il commento di D'Angelo -. Il sostegno di tutti i delegati al nostro sindacato e' certamente per me motivo di orgoglio, ma soprattutto di stimolo per continuare, con rinnovato vigore, impegno ed entusiasmo, nelle battaglie che quotidianamente SNFIA porta avanti. Sempre con l'obiettivo di mettere al centro di ogni progettualita' l'uomo e i suoi bisogni, per un progresso economico che non sia mai disgiunto da quello sociale. E uno sviluppo produttivo che, da un lato, consenta la modernizzazione dei processi di lavoro e, dall'altro, salvaguardi stabilita' e professionalita' acquisite nel quadro di un rinnovato e responsabile rapporto tra le generazioni, che garantisca sostenibilita' e costruisca valore attorno al passaggio di testimone tra lavoratori senior e giovani''.

Nel corso del congresso, i delegati si sono soffermati in particolare sulla crisi del sindacato in Europa, incapace di reggere per SNFIA ''il passo con le sfide poste dalla crisi''. Da qui la necessita' di rivedere il modello associativo sindacale, adeguato ai tempi. ''Nel Regno Unito, gli iscritti sono il 28%, in Germania meno del 20%, in Francia appena l'8% e, in Italia, raggiungono gli 11 milioni, ma oltre la meta' appartiene alla categoria dei pensionati.

Assistiamo, dunque, a uno stallo del modello di rappresentanza che richiede la creazione di un sindacato evoluto - ha detto Marino D'Angelo nel suo intervento -. C'e' bisogno di una nuova stagione del merito. Le imprese assicuratrici devono capire l'importanza di investire nella valorizzazione delle alte professionalita' che, oggi, non sono riconosciute in maniera adeguata nelle aziende''. E questo per D'Angelo deve avvenire ''anche in un comparto come quello assicurativo che attraversa da due anni il periodo positivo piu' lungo dall'inizio della crisi''. red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech