mercoledì 22 febbraio | 01:25
pubblicato il 12/ago/2014 19:10

Art.18: Renzi, solo un totem ideologico. Riscriviamo Statuto Lavoratori

(ASCA) - Roma, 12 ago 2014 - L'articolo 18 ''e' assolutamente solo un simbolo. Un totem ideologico. Proprio per questo trovo inutile stare adesso a discutere se abolirlo o meno.

Serve solo ad alimentare il dibattito agostano degli addetti ai lavori''. Lo afferma Matteo Renzi in un'intervista a Millennium, in onda questa sera.

''E' giusto riscrivere lo statuto dei lavoratori? Si', lo riscriviamo e riscrivendolo pensiamo alla ragazza di 25 anni che non puo' aspettare un bambino perche' non ha le garanzie minime. Non parliamo solo dell'articolo 18 che riguarda una discussione tra destra e sinistra. Parliamo di come creare posti per le nuove generazioni'', aggiunge Renzi.

Ma e' possibile un allargamento della collaborazione con Forza Italia sull'economia? ''Ci deve essere rispetto per tutti'', ''i dossier degli altri io li leggo sempre'' ma ''per noi l'accordo e' su due punti: le riforme istituzionali e la legge elettorale'', sostiene il premier.

pol/tmn/dsk

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia