domenica 22 gennaio | 04:43
pubblicato il 12/ago/2014 08:48

Art.18: Madia, la sfida e' governare non piazzare bandierine

(ASCA) - Roma, 12 ago 2014 - ''Dobbiamo uscire da un modo conformista di affrontare i problemi, e questo vale anche per il mercato del lavoro. Non dobbiamo piantare bandierine, dobbiamo governare e farlo con coraggio che e' proprio l'opposto del conformismo''. Il ministro Marianna Madia, in un'intervista ad Avvenire, respinge la linea di Ncd sull'articolo 18. ''Non ha senso fare una discussione retorica articolo 18 si' o no, sganciata da politiche di sviluppo e nuove tutele sociali. Il nostro vuol essere davvero un governo di rottura'', dice. ''Alfano? Questo e' un governo del noi, superare il conformismo e' un esercizio quotidiano per tutti. Per Alfano e per Madia'', osserva e spiega: ''Ai precari della mia generazione non interessano i posizionamenti politici e le piccole tattiche, loro guardano il ''Jobs act'' del ministro Poletti nella sua visione complessiva. Cosa succede se perdi il lavoro? Lo Stato deve prenderti per mano non in modo assistenziale, ma accompagnarti verso una nuova occupazione''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4