domenica 11 dicembre | 03:11
pubblicato il 26/set/2014 14:19

Arcuri (Invitalia): il Sud e' morto, mancano progetti non capitali

"Se non ce ne rendiamo conto non andiamo lontano" (ASCA) - Roma, 26 set 2014 - "Il Mezzogiorno e' morto. Se non ce ne rendiamo conto non andiamo lontano. Il Sud e' morto perche' e' diventato plurimo: ci sono tanti Sud, ed e' lontano piu' di prima dai luoghi dove si progetta lo sviluppo del mondo". Lo ha detto l'amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, nel corso di un seminario a Napoli. "Il problema dell'Italia e del Sud - ha aggiunto - non e' la disponibilita' di capitali, chi lo racconta dice fandonie. Il problema - prosegue Arcuri - e' che mancano i progetti per usare il denaro disponibile. Il problema quindi ha a che fare con le capacita' delle classi dirigenti, che reclamano spesso fondi e risorse, eppure al 30 giugno 2014 e' stato speso solo il 56% dei fondi europei che dovevamo spendere entro dicembre 2013. C'e' poi una pubblica amministrazione che e' un labirinto: si conosce la porta d'entrata ma non quella d'uscita". Arcuri ha infine salutato con favore il rapporto tra Invitalia e Regione Campania, che ha definito "produttivo e ripetibile".

Red-Mlp

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina