lunedì 20 febbraio | 09:43
pubblicato il 11/set/2014 17:36

Apple tratta con banche e carte credito per Apple Pay in Europa

Ma secondo il Financial Times i tempi sono incerti (ASCA) - New York, 11 set 2014 - Il sistema di pagamento via dispositivi mobili "Apple Pay" potrebbe arrivare anche in Europa, ma ci potrebbe volere del tempo. Apple - che lo ha presentato martedi' a Cupertino - sarebbe infatti in trattativa con banche e societa' di carte di credito nei Paesi dell'Unione europea. A rivelarlo e' il Financial Times.

Per ora quindi a differenza degli utenti americani, chi acquistera' il nuovo iPhone 6 in Germania, Francia, Italia e Gran Bretagna (dove lo smartphone uscira' nelle prossime settimane) non potra' usare "Apple Pay". Il servizio rappresenta una delle principali innovazioni introdotte da Cupertino che ha promesso di mandare in pensione le carte di credito tradizionali.

Ft racconta che Visa Europe e' impegnata "a lavorare con Apple e con le nostre banche partner per portare il nuovo servizio in Europa". Gli analisti - che hanno apprezzato il nuovo sistema - sostengono che sia ironico il fatto che "Apple Pay" sia stato attivato prima negli Stati Uniti che in Europa: il vecchio continente infatti e' molto piu' avanzato nei metodi di pagamento con portafogli elettronico e via mobile. (segue) A24-Pau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia