lunedì 23 gennaio | 11:55
pubblicato il 14/giu/2013 13:41

Antitrust: multa 4 societa' per intese su prezzi traghetti Sardegna

Antitrust: multa 4 societa' per intese su prezzi traghetti Sardegna

(ASCA) - Roma, 14 giu - Intesa restrittiva della concorrenza sui prezzi dei traghetti per la Sardegna. Con questa motivazione, l'Antitrust ha multato le societa' Moby, SNAV, Grandi Navi Veloci e Marinvest, ritenute responsabili di aver ''posto in essere un'intesa finalizzata all'aumento dei prezzi per i servizi di trasporto passeggeri nella stagione estiva 2011 sulle rotte Civitavecchia-Olbia, Genova-Olbia e Genova-Porto Torres. Per le condotte accertate''. Le multe hanno un importo complessivo di 8.107.445 euro, che, precisa l'Autorita', tiene conto della situazione di perdite di bilancio in cui versano le societa' stesse.

''Al termine dell'istruttoria - spiega l'Authority - e' stato accertato un parallelismo di condotte, nella stagione estiva 2011, da parte di Moby, GNV e SNAV, che hanno tutte applicato incrementi significativi dei prezzi, generalmente superiori al 65% mentre negli anni precedenti le societa' avevano seguito strategie orientate alla concorrenza. In particolare nella stagione estiva 2011 i prezzi sono aumentati mediamente del 42% sulle rotte Civitavecchia-Olbia (passando in media da 35 a 49 euro) e Genova-Olbia (passando da 57 a 81 euro), del 50% sulla Genova-Porto Torres (passando da 65 a 98 euro)''.

''L'intesa, durata dall'inizio di settembre 2010, fino almeno alla fine del mese di settembre del 2011 (per Snav fino a maggio 2011), data di chiusura della stagione estiva - spiega poi l'Antitrust -, e' stata attuata da imprese che complessivamente detengono quote di mercato molto elevate sulle rotte interessate dall'istruttoria''. ''Il parallelismo nell'aumento dei prezzi, riscontrato nel corso dell'istruttoria - conclude l'Authority -, non e' peraltro giustificabile in altro modo se non con la concertazione: ne' la trasparenza delle tariffe, che caratterizza strutturalmente il settore, ne' il caro carburante, che avrebbe potuto comportare un aumento dei prezzi ma in misura inferiore, ne' le perdite di bilancio degli operatori giustificano un aumento dei prezzi cosi' simultaneo e significativo''.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Borsa, Piazza Affari piatta a metà mattinata. Ftse Mib -0,08%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4