mercoledì 22 febbraio | 03:16
pubblicato il 28/mag/2013 10:59

Antitrust: avvia istruttoria su FS dopo segnalazione di Ntv

Antitrust: avvia istruttoria su FS dopo segnalazione di Ntv

(ASCA) - Roma, 28 mag - L'Autorita' Antitrust ha deliberato di avviare un'istruttoria per verificare se il gruppo FS abbia abusato della propria posizione dominante nei mercati dell'accesso all'infrastruttura ferroviaria nazionale, della gestione degli spazi pubblicitari all'interno delle principali stazioni italiane e nel mercato dei servizi di trasporto ferroviario passeggeri ad alta velocita'. La decisione e' stata adottata alla luce delle segnalazioni inviate dal concorrente NTV tra il 2012 e il maggio 2013.

Secondo l'Antitrust - si legge in un comunicato - i comportamenti denunciati che FS avrebbe messo in atto, per il tramite delle controllate RFI, Trenitalia, Grandistazioni, Centostazioni ed FS Sistemi Urbani, potrebbero rallentare l'ingresso nel mercato dei servizi ferroviari ad alta velocita' da parte dell'operatore nuovo entrante NTV a beneficio di Trenitalia, con pregiudizio per il consumatore finale.

In base alle denunce il gruppo avrebbe attuato una strategia volta a ostacolare l'accesso all'infrastruttura ferroviaria e a rendere non profittevole l'offerta di servizi ad alta velocita' da parte di NTV: si tratterebbe di comportamenti di compressione dei margini ai danni dell'unico concorrente nel trasporto passeggeri ad alta velocita' e di comportamenti ostruzionistici nell'accesso all'infrastruttura ferroviaria (mancata assegnazione di tracce nell'ora di punta e mancato accesso all'impianto di manutenzione di Milano San Rocco).

Inoltre ci sarebbero discriminazioni e ostruzionismo alle attivita' di NTV in numerose stazioni facenti parte del network dell'alta velocita'. Infine inefficienze nella gestione di numerose stazioni servite da NTV.

''Tali condotte, se verificate, potrebbero incidere - conclude la nota - in maniera decisiva proprio nella fase piu' delicata di start-up di NTV, innalzandone significativamente i costi di ingresso e favorendo Trenitalia''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia