sabato 10 dicembre | 10:20
pubblicato il 02/lug/2013 15:04

Ania: Rc auto, obbligo 'scatola nera' per Zanonato ma Rossi dice no

(ASCA) - Roma, 2 lug - La 'scatola nera' puo' esssere un deterrente per le frodi, un 'obbligo' per il ministro Flavio Zanonato, ma il presidente dell'Ivass Salvatore Rossi dice no. La scatola nera puo' essere uno ''strumento importante'' per combattere le frodi nelle Rc Auto, dice iil ministro dlelo sviluppo economico Flavio Zanonato, nel suo intervento all'Assemblea annuale dell'Ania.

Il ministro ha anche sottolineato che si tratta di una delle proposte sulle quali potremmo lavorare''. Una misura che occorrera' ''rendere obbligatoria per i costruttori'', bisognera' cioe' installarla sulle vetture; anche se poi si dovra' ''decidere se utilizzare o meno questo strumento perche' intacca profili di privacy''. Di diverso avviso il presidente dell'Ivass, Salvatore Rossi, che spiega che la scatola nera, per gli automobilisti disposti ad ospitarla prevede uno 'sconto'. Nel suo intervento, Rossi ha spiegato che '' il decreto ''liberalizzazioni'' previsto l'offerta di polizze in abbinamento a una ''scatola nera'' che registri l'attivita' del veicolo. Dispositivi di questo tipo - ha detto - si sono affacciati da tempo sul mercato. Consentendo di ricostruire la dinamica dei sinistri e di rilevare le condizioni di marcia del veicolo ospitante, la scatola nera e' un forte deterrente delle frodi; inoltre, consente efficienti personalizzazioni del pricing, in funzione dei comportamenti di guida del conducente''. La norma introdotta lo scorso anno ''prevede - ha sottolineato il presidente dell'Ivass - che l'automobilista disposto a ospitare nel suo veicolo una scatola nera non solo non ne paghi i costi di installazione, uso e disinstallazione, ma ottenga uno sconto significativo sul premio assicurativo per responsabilita' civile. Tocca all'Ivass emanare, di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico e con gli Uffici del Garante per la protezione dei dati personali, un regolamento attuativo che definisca le modalita' di raccolta, gestione e utilizzo dei dati, di interoperabilita' in caso di passaggi da una compagnia a un'altra. Lo schema di regolamento elaborato di concerto fra le tre Istituzioni, dopo una serie di preconsultazioni con gli stakeholders, e' stato sottoposto alla procedura di pubblica consultazione, che si e' chiusa alla fine di aprile. L'Ivass, il Ministero e gli Uffici del Garante stanno ora valutando i numerosi e articolati commenti pervenuti dall'industria assicurativa, dai produttori di scatole nere e dai service providers in vista della pubblicazione del provvedimento definitivo''.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina