domenica 04 dicembre | 11:26
pubblicato il 22/lug/2014 12:00

Ance, Buzzetti: edilizia drammatica,forse meglio chiudere imprese

Allarme imprese edili ad assembela annuale Ance

Ance, Buzzetti: edilizia drammatica,forse meglio chiudere imprese

Roma, 21 lug. (askanews) - Le imprese edili si trovano in una situazione drammatica e viene da chiedersi se non sia meglio chiuderle. Il presidente dell'Ance, Paolo Buzzetti, apre il suo intervento all'assemblea annuale dell'associazione con una provocazione. ''Siamo in una situazione cosi' difficile e drammatica - ha detto Buzzetti - che viene spontaneo chiedersi se non sia il caso di chiudere le nostre imprese con il minor danno possibile per i dipendenti''. L'Ance ricorda che dal 2008 sono state 70 mila le imprese che hanno chiuso o stanno chiudendo, con 58 miliardi di fatturato persi. Tutto' cio', a fronte di una forte restrizione del credito alle imprese, alle quali sono mancati 116 miliardi di euro. Consistente e' stato anche il taglio di risorse per le infrastutture ridotte del 66%, mentre le spese correnti sono aumentate di 12 miliardi. Dimezzati poi gli investimenti, che sono calati del 47%.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari