lunedì 27 febbraio | 08:37
pubblicato il 05/set/2014 15:47

Ambrosetti, parte "Impresa x 1000" piattaforma web per studenti

Iniziativa con la Federazione Cavalieri Lavoro-Ambrosetti (ASCA) - Roma, 5 set 2014 - Si chiama "Impresa x 1000" ed e' l'iniziativa congiunta della Federazione Cavalieri del Lavoro/Ambrosetti per fornire ai mille studenti piu' meritevoli che hanno partecipato al premio "Alfieri del Lavoro" e agli studenti del collegio universitario "Lamaro Pozzani" una piattaforma web in grado di collegarli agli opinion leader e agli esperti internazionali attraverso un piano di incontri interattivi e l'accesso a video e documenti audio selezionati.

"La nostra scelta - ha dichiarato Benito Benedini, presidente onorario dei Cavalieri del Lavoro, che ha presentato a Cernobbio la piattaforma insieme ad Antonio Ambrosetti - e' quella di mettere in campo azioni concrete per incentivare il merito e contribuire a formare una classe dirigente preparata e consapevole delle sfide che dobbiamo affrontare. Il riconoscimento del merito infatti e' il presupposto per rispondere al fabbisogno di nuove competenze, professionalita', capacita' e apertura internazionale di cui le imprese e tutto il sistema Paese hanno bisogno".

Red/Rbr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech