sabato 10 dicembre | 10:27
pubblicato il 25/apr/2014 13:40

Alstom: dopo Peugeot Parigi rischia di perdere un altro pezzo industria

Alstom: dopo Peugeot Parigi rischia di perdere un altro pezzo industria

(ASCA) - Roma, 25 apr 2014 - Alstom rappresenta l'industria e l'ingegno francese. Parole impegnative quelle espresse dal ministro dell'economia francese Arnaud Montebourg che in una intervista annuncia che il governo di Parigi e' al lavoro per trovare soluzioni alternative alle indiscrezioni di una offerta da parte del colosso General Electric. Rumors non senza fondamento tanto che ieri il titolo Alstom ha messo a segno un balzo di oltre il 10% e oggi le autorita' di Borsa hanno deciso la sospensione del titolo.

Secondo indiscrezioni di stampa GE gia' entro il fine settimana presenterebbe un'offerta da circa 10 miliardi di euro per Alstom. Nel giro di poco tempo la Francia rischia cosi' di perdere un altro pezzo, ad alto valore simbolico e impredintoriale, dell'industria. Il gruppo automobilistico Psa per cercare di uscire da una grave e profonda crisi ha dovuto ricorrere a capitali cinesi del gruppo statale Dongfeng. Due settimane fa il colosso del cemento Lafarge ha annunciato una fusione con gli svizzeri di Holcim. La grande industria d'Oltralpe non se la passa benissimo e proprio Alstom e' tra i simboli delle difficolta' del momento. Il gruppo Alstom e' sotto pressione in borsa da oltre un anno e prima della fiammata delle ultime due sedute sui rumors dell'offerta GE, il titolo viaggiava su quotazioni inferiori di circa il 15% rispetto ai dodici mesi precedenti.

La frenata del settore in Europa e il rallenmtamento dei mercati emergenti fanno annaspare Alstom che a inizio anno ha indicato la volonta' di procedere alla cessione delle attivita' ferroviarie che rappresentano circa il 30% del giro d'affari complessivo. Alcune indiscrezioni tuttavia riferiscono che l'interesse di General Electric sarebbe solo per il segmento impiantistico che rappresenta il 70% del fatturato e l'offerta da quasi 10 miliardi di euro non riguarderebbe l'attivita' ferroviaria. I treni avevano rappresentato uno dei settori di sviluppo di Alstom (gruppo nato nel 1989 dall'integrazione tra la britannica GEC e la francese Alshtom) che puntava a ritagliarsi un ruolo di assoluto primo piano tanto che nel 2000 acquisi' la Fiat Ferroviaria. Come sempre accade nell'economia francese, il ruolo della politica sara' determinante. Alstom e' stata privatizzata nel 2006 con la cessione del 21,3% al gruppo della famiglia Bouygues che e' salito poi al 29,4%. Martin Bouygues, figlio del fondatore, defini' l'operazione con il suo grande amico Nicolas Sarkozy, allora presidente della repubblica, e grande architetto del salvataggio Alstom. Fu Sarkozy, da ministro delle finanze, a concordare con la Commissione europea il piano di salvataggio per scongiurare la bancarotta di Alstom.

Il gruppo Bouygues, oltre 20 miliardi di euro di giro d'affari con interessi nelle costruzioni e nella telefonia e soprattutto principale azionista di TF1, non potra' ignorare le pressioni della politica nel caso di una offerta per Alstom da parte di GE. Un'offerta per Alstom intorno ai 10 miliardi di euro non produrrebbe plusvalenze significative per Bouygues che nel 2006 acquisto' dal governo il 21,3% per 1,28 miliardi valutando cosi' il 100% di Alstom 9,4 miliardi di euro.

Per il governo socialista e Francois Hollande non sara' facile individuare contromisure per scongiurare che su Alstom venga issata la bandiera a stelle e strisce. Intanto subito dopo le parole del ministro dell'economia e' arrivato il declassamento di Alstom da parte di Standard and Poor's a BBB- a causa della persistente debolezza dei mercati di riferimento di Alstom.

did/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina