lunedì 27 febbraio | 00:36
pubblicato il 26/feb/2014 15:38

Allarme smog in Cina, esaurite mascherine anti-inquinamento

Anche passaggiata presidente Xu a Pechino non rassicura cittadini

Allarme smog in Cina, esaurite mascherine anti-inquinamento

Pechino, (askanews) - Prosegue l'allarme inquinamento inCina. Il Centro meteorologico nazionale ha diffuso per ilsesto giorno consecutivo una allerta "gialla" per smog in granparte del nord del Paese, mentre a Pechino da venerdì è in vigore l'allerta "arancione", la seconda più alta della scala di valori.L'allerta è dovuta ai livelli delle particelle note come PM 2,5 che hanno superato i 400 microgrammi per metro cubo, oltre 16 volte il livello indicato dall'Organizzazione mondiale dellaSanità (Oms) di 25 microgrammi.La passeggiata del presidente cinese Xi Jinping per le strade di Pechino, avvolta in una fitta coltre di smog, non ha rassicurato la popolazione. Tanto più che le scorte di mascherine anti-gas sono esaurite e l'allarme inquinamento non rientrerà almeno fino a domani. Una situazione che ha acceso il già animato dibattito su quella che in molti hanno definito la nuova "apocalisse dell'aria".

Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech