domenica 22 gennaio | 18:09
pubblicato il 15/gen/2014 12:00

Allarme Cisl, oltre 200mila lavoratori a rischio disoccupazione

Ma se si considera cig e part time numero è ancora più alto

Allarme Cisl, oltre 200mila lavoratori a rischio disoccupazione

Roma, 15 gen. (askanews) - Sono oltre 200mila i lavoratori che rischiano di perdere il proprio lavoro. A lanciare l'allarme è l'Osservatorio della Cisl. "Da una nostra elaborazione sui dati Inps, che tiene conto del tiraggio verificatosi nel 2012 e che esclude le persone collocate in cassa integrazione ordinaria, considerando quindi i soli lavoratori equivalenti coinvolti in cassa straordinaria e in deroga che possono più facilmente preludere ad una perdita del posto di lavoro, i lavoratori equivalenti a rischio di perdita del lavoro sono 208.283". Si tratta di "un numero in calo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno ma ancora pericolosamente alto", ha spiegato la Cisl. In concreto - ha avvertito il sindacato - il numero è più elevato, considerando che una parte dei lavoratori in cig ha un contratto part-time e che la cassa integrazione non sempre è a zero ore.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4