sabato 21 gennaio | 16:34
pubblicato il 01/lug/2015 17:37

All'azienda Came group il premio 2015 Grant Thornton "Le Tigri"

Nasce l'Osservatorio permanente con l'Università Bicocca

All'azienda Came group il premio 2015 Grant Thornton "Le Tigri"

Milano (askanews) - E' una delle prime aziende produttrici di automazioni per cancelli in Italia. E' la Came group, vincitrice dell'edizione 2015 del premio "Le tigri", il riconoscimento giunto quest'anno alla sua sesta edizione promosso da Grant Thornton, network di consulenza mondiale con sedi in 140 Paesi e oltre 40mila professionisti.

Oggi l'azienda ha un fatturato di 232 milioni di euro e 1.150 dipendenti. La vicepresidente Elisa Menuzzo, spiega le ragioni del successo di questa impresa.

Came group è uno dei leader mondiali nel controllo degli accessi e nelle automazioni residenziali e industriali. Va dall'automazione classica per la casa monofamiliare fino a sistemi complessi come un aeroporto in cui vanno allestiti sistemi di parcheggio o controllo accessi, porte automatiche e pedonali e tutto quello che serve per controllare edifici di grandi proprozioni.

Came group fonda la sua strategia sull'innovazione di prodotto, perché il nostro è nato come prodotto elettromeccanico ma sta andando sulla domotica, e questo pretende un continuo investimento sulla tecnologia. Stiamo molto attenti alla logistica, elemento vincente per il nostro prodotto. Oggi facciamo oltre il 70 per cento del fatturato all'estero. L'altra cosa su cui puntiamo moltissimo è l'attenzione alle persone che collaborano all'interno dell'azienda.

4.59

Con il premio "Le Tigri", Grant Thornton ha colto i tratti comuni delle aziende che hanno saputo battere la crisi. Ne parla Lelio Bigogno, coordinatore del premio "Le Tigri" e partner di Grant Thornton:

00.10

"Quest'anno giungiamo alla sesta edizione del premio Grant Thornton "Le Tigri". Siamo qui in questa bellissima location di Palazzo Mezzanotte, anche grazie alla collaborazione di Borsa italiana. E conosciamo oltre 350 aziende con questa edizione. I fattori di successo sono certamente l'innovazione, l'internazionalizzazione, la ricerca e sviluppo, e sono anche il tasso di export di questa imprese che continua a crescere. Lo ha confermato anche l'Osservatorio che Grant Thornton ha messo a punto con l'Università di Milano Bicocca".

"L'Osservatorio si pone l'obiettivo di studiare l'evoluzione delle aziende nel tempo. Questo premio è nato sei anni fa e abbiamo avuto oltre 350 aziende. Vogliamo capire se questa eccellenza è rimasta, se questo cammino di crescita, innovazione e internazionalizzazione è proseguito e se quindi possono costituire una best practice per le altre aziende".

Menzioni speciali per altre sei aziende eccellenti: Bertazzoni, Copan Italia, Guna, Metlac, Monge & co, Valagro.

Gli articoli più letti
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4