lunedì 05 dicembre | 15:48
pubblicato il 28/mar/2012 19:24

Alitalia/Ryanair presenterà appello contro la decisione della Ue

"Ennesimo esempio favoreggiamento verso compagnie bandiera Ue"

Alitalia/Ryanair presenterà appello contro la decisione della Ue

Roma, 28 mar. (askanews) - Ryanair ha confermato che presenterà un appello contro la sentenza del Tribunale generale europeo "che consente a Cai, nuovi proprietari di Alitalia, di evitare di restituire i 300 milioni di euro di aiuti di Stato illegali ricevuti dal governo italiano, come stabilito dalla Commissione europea (nel 2008)". "Il fallimento nel richiedere ad Alitalia o Cai di restituire i 300 milioni di euro di aiuti di Stato illegali - afferma la compagnia aerea - è l'ennesimo esempio del favoreggiamento della Commissione europea nei confronti delle compagnie di bandiera dell'Ue. La Commissione europea ha stabilito che avevano ricevuto aiuti di Stato illegali, ma si rifiuta di rendere effettiva la restituzione di questi aiuti. Al tempo stesso, la Direzione generale della Commissione europea ha avviato 16 indagini sugli accordi di Ryanair con gli aeroporti regionali, nonostante il Tribunale UE (nel caso Charleroi del 2008) abbia respinto le accuse da parte della Commissione di aiuti di Stato a Charleroi". "La decisione di oggi - afferma Stephen McNamara di Ryanair - permette ad Alitalia e Cai di evitare di restituire i 300 milioni di euro di aiuti di Stato, che la Commissione europea aveva già stabilito (nel 2008) essere illegali. Questo evidenzia il favoreggiamento della Commissione europea nei confronti delle compagnie di bandiera, che ricevono ripetutamente aiuti di stato illegali ma non devono mai restituirli, mentre la Direzione generale spreca tempo e denaro avviando 16 diverse indagini sugli accordi di Ryanair con gli aeroporti regionali, nonostante il Tribunale europeo nel 2008 abbia respinto le conclusioni della Commissione sugli aiuti di Stato nel caso Charleroi. Come al solito - conclude - con la Commissione europea esiste una serie di regole, o piuttosto nessuna regola, per le compagnie di bandiera, e una diversa serie di regole per Ryanair".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari