martedì 24 gennaio | 04:41
pubblicato il 28/mar/2012 19:24

Alitalia/Ryanair presenterà appello contro la decisione della Ue

"Ennesimo esempio favoreggiamento verso compagnie bandiera Ue"

Alitalia/Ryanair presenterà appello contro la decisione della Ue

Roma, 28 mar. (askanews) - Ryanair ha confermato che presenterà un appello contro la sentenza del Tribunale generale europeo "che consente a Cai, nuovi proprietari di Alitalia, di evitare di restituire i 300 milioni di euro di aiuti di Stato illegali ricevuti dal governo italiano, come stabilito dalla Commissione europea (nel 2008)". "Il fallimento nel richiedere ad Alitalia o Cai di restituire i 300 milioni di euro di aiuti di Stato illegali - afferma la compagnia aerea - è l'ennesimo esempio del favoreggiamento della Commissione europea nei confronti delle compagnie di bandiera dell'Ue. La Commissione europea ha stabilito che avevano ricevuto aiuti di Stato illegali, ma si rifiuta di rendere effettiva la restituzione di questi aiuti. Al tempo stesso, la Direzione generale della Commissione europea ha avviato 16 indagini sugli accordi di Ryanair con gli aeroporti regionali, nonostante il Tribunale UE (nel caso Charleroi del 2008) abbia respinto le accuse da parte della Commissione di aiuti di Stato a Charleroi". "La decisione di oggi - afferma Stephen McNamara di Ryanair - permette ad Alitalia e Cai di evitare di restituire i 300 milioni di euro di aiuti di Stato, che la Commissione europea aveva già stabilito (nel 2008) essere illegali. Questo evidenzia il favoreggiamento della Commissione europea nei confronti delle compagnie di bandiera, che ricevono ripetutamente aiuti di stato illegali ma non devono mai restituirli, mentre la Direzione generale spreca tempo e denaro avviando 16 diverse indagini sugli accordi di Ryanair con gli aeroporti regionali, nonostante il Tribunale europeo nel 2008 abbia respinto le conclusioni della Commissione sugli aiuti di Stato nel caso Charleroi. Come al solito - conclude - con la Commissione europea esiste una serie di regole, o piuttosto nessuna regola, per le compagnie di bandiera, e una diversa serie di regole per Ryanair".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4