domenica 26 febbraio | 21:15
pubblicato il 18/lug/2014 10:44

Alitalia: Walsh, con Etihad nuovo inizio per compagnia italiana

(ASCA) - Roma, 18 lug 2014 - ''Etihad puo' rappresentare l'inizio di un nuovo capitolo per Alitalia. Vedo positivamente le insistenze della compagnia araba per una gestione piu' efficiente''. Ad affermarlo Willie Walsh, il ceo di Iag che riunisce British Airways, Iberia e Vueling. Fu lui a denunciare gli aiuti di Stato attraverso l'ingresso di Poste nel capitale della compagnia di italiana, una mossa che spera ''la Commissione voglia valutare'', dice in un'intervista al 'Sole24Ore'.

Alla domanda se ritiene che la Commissione valutera' l'operazione Etihad-Alitalia, il manager risponde: ''Solo, forse, per capire se la societa' degli emirati ha il controllo del vettore italiano. La mia personale opinione e' che tutte le restrizioni sulla proprieta' delle compagnie dovrebbero essere eliminate. Se le regole ci sono devono essere applicate, ma resto convinto che sarebbe meglio cambiarle e che in ultima istanza cambieranno. Le diro' di piu' le uniche regole che dovrebbero rimanere sono quelle sulle norme di sicurezza''.

Secondo Walsh, ''in Europa ci sono ancora troppe compagnie inefficienti, per questo ci saranno nuove fusioni''.

eco/tmn

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech