domenica 26 febbraio | 09:56
pubblicato il 07/mag/2014 18:32

Alitalia: Tarlazzi (Uilt), no a 'bad company' dove collocare personale

Alitalia: Tarlazzi (Uilt), no a 'bad company' dove collocare personale

(ASCA) - Roma, 7 mag 2014 - Non si pensi a una ''bad company'' dove collocare il personale. Questo l'avvertimento del segretario generale della Uil Trasporti, Claudio Tarlazzi, intervistato dal GR di RadioRai, sulle ipotesi che circolano in questi giorni sull'Alitalia e in particolare sulla possibile formazione di una newco in cui far confluire anche Etihad.

''L'ingresso di Etihad in Alitalia e' fondamentale - esordisce il sindacalista -. Se l'azienda, con il Governo e le banche, stanno studiando una situazione per garantire che questo matrimonio non di debba far carico del pregresso lo posso comprendere, ma che non si parli di 'bad company' dove andare a collocare il personale, perche' non saremmo d'accordo''.

Sulla questione di possibili esuberi, il sindacalista ribadisce poi che ''noi al momento non abbiamo avuto nessun confronto che parili di esuberi. Noi, ad oggi, non abbiamo avuto nessun confronto, ne' sul Piano industriale, ne' tantomeno su esuberi in Alitalia''.

sen/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech