lunedì 27 febbraio | 08:10
pubblicato il 31/lug/2014 13:49

Alitalia, Riggio: buonsenso prevarra', certo che accordo si fara'

Presidente Enac: "Interesse di Etihad e' gia' fatto significativo" (ASCA) - Palermo, 31 lug 2014 - "Penso che alla fine il buonsenso finira' col prevalere. Sono abbastanza certo che questa operazione alla fine si fara'. Stiamo aspettando che Alitalia venga a dirci qual e' la composizione azionaria, perche' abbiamo l'obbligo di verificare per conto della Commissione Europea che il controllo rimanga nelle mani italiane o comunque europee, e mi pare di capire che e' cosi'". Lo ha detto il presidente dell'Enac, Vito Riggio, parlando della vicenda Alitalia, a margine dell'inaugurazione della nuova area arrivi dell'aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo.

"Il fatto che Etihad, una delle tre migliori compagnie al mondo, abbia scelto di partecipare al rilancio di Alitalia e' di per se' un fatto significativo - ha aggiunto Riggio -. Certo l'Italia e' complessa. Ci sono buone ragioni, ma la vera buona ragione e' quella di salvare un patrimonio storico e 12mila posti di lavoro.

Tra l'altro rappresenta la spina dorsale dell'intero trasporto aereo italiano che diversamente verrebbe tutto consegnato a compagnie europee gia' molto presenti".

Xpa

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech