domenica 04 dicembre | 03:45
pubblicato il 07/mag/2014 20:02

Alitalia: per Abu Dhabi ci sono ancora criticita' da superare

Alitalia: per Abu Dhabi ci sono ancora criticita' da superare

(ASCA) - Roma, 7 mag 2014 - Tempi ancora lunghi per una possibile intesa tra Alitalia ed Etihad. La missione dell'ad della compagnia italiana, Gabriele Del Torchio, ad Abu Dhabi, ha consentito di proseguire nella trattativa, ma i nodi da sciogliere restano.

Questa mattina, a fare il punto della situazione e' stato infatti il ministro degli Esteri degli Emirati Arabi Uniti, Abdullah Pin Zayed Al Nahyan, in visita a Roma. ''C'e' un dialogo tra le due societa' - ha detto il ministro al termine di un incontro con il nostro ministro degli Esteri, Federica Mogherini - ci sono delle criticita' che speriamo si possano superare ma che sono normali in una fase in cui si prova a costruire una partnership commerciale su basi solide''. Il ministro arabo si e' pero' affrettato ad aggiungere che ''come governi siamo felici per questo tentativo e cerchiamo di creare il clima piu' favorevole possibile per portare avanti l'iniziativa''. Messaggio subito raccolto dalla Mogherini che ha replicato assicurando ''l'impegno istituzionale per raggiungere un eventuale accordo''. Il Governo si appresta quindi a fornire maggiore supporto all'operazione. Oggi era atteso un incontro tra il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Maurizio Lupi, con Del Torchio, per fare il punto sulla situazione, ma l'incontro slittera' probabilmente a domani a causa della fitta agenda di lavoro ordierna del responsabile del dicastero di Porta Pia.

Del Torchio, dal canto suo e' tornato al lavoro nel suo ufficio di Fiumicino. ''Continuiamo a lavorare - ha detto il manager questa mattina ai cronisti che lo attendevano fuori dall'aeroporto romano -. Fateci andare in ufficio per riprendere il lavoro e fare il punto sulla situazione, poi andremo ad incontrare il ministro dei Trasporti Lupi''.

Il manager e' al lavoro anche per preparare un confronto con i sindacati, mentre per venerdi' e' attesa la ripresa del tavolo sul costo del lavoro per il personale navigante.

''L'ingresso di Etihad in Alitalia e' fondamentale - ha ribadito il segretario generale della Uil Trasporti, Claudio Tarlazzi -. Se l'azienda, con il Governo e le banche, stanno studiando una situazione per garantire che questo matrimonio non di debba far carico del pregresso lo posso comprendere, ma che non si parli di 'bad company' dove andare a collocare il personale, perche' non saremmo d'accordo''.

Sulla questione di possibili esuberi, il sindacalista ribadisce poi che ''noi al momento non abbiamo avuto nessun confronto che parili di esuberi. Noi, ad oggi, non abbiamo avuto nessun confronto, ne' sul Piano industriale, ne' tantomeno su esuberi in Alitalia''.

sen/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari