sabato 03 dicembre | 15:03
pubblicato il 07/feb/2014 11:41

Alitalia: passeggeri gennaio +0,5%. Load factor sale al 68,9%

Alitalia: passeggeri gennaio +0,5%. Load factor sale al 68,9%

(ASCA) - Roma, 7 feb 2014 - Tornano a crescere i passeggeri di Alitalia a gennaio. La compagnia il mese scorso ha trasportato 1.476.098 passeggeri, in aumento dello 0,5% su base annua, malgrado una riduzione dei posti, sempre rispetto al gennaio del 2013, del 3,3%. In crescita anche il load factor, salito di 1,6 punti percentuali, al 68,9%. ''E' questo - afferma la compagnia in una nota - il piu' importante fra gli effetti positivi prodotti dal nuovo Piano Industriale adottato dalla Compagnia''.

Bene anche la puntualita' che ha raggiunto un valore del 90,2%, con un incremento di 2,2 punti percentuali rispetto a gennaio 2013 quando la puntualita' si attestava al 88%.

L'indice di regolarita', pari al 99,9% - ovvero il numero di voli operati sul totale dei voli in programma, e' in crescita rispetto a gennaio 2013 quando la regolarita' si attestava al 99,6%.

A tre mesi dall'avvio del Re-hubbing Alitalia sull'aeroporto di Roma Fiumicino il bilancio dei risultati di traffico ha superato le attese, sia in termini di passeggeri in transito sull'hub di Fiumicino che per quanto riguarda il load factor. I passeggeri in transito nello scalo romano sono aumentati del 9,1%. Nel dettaglio, il maggior incremento di traffico (+ 29,5%) si e' registrato fra i passeggeri che hanno usato Fiumicino come aeroporto di scalo fra due voli internazionali Alitalia (ad esempio Londra - Roma Fiumicino - Atene). I viaggiatori che hanno utilizzato Fiumicino come scalo fra un volo internazionale e uno intercontinentale di Alitalia (ad esempio Tirana - Roma Fiumicino - New York) sono cresciuti del 4,4%. ''Questi risultati - spiega la compagnia - dimostrano come la crescita dei passeggeri, per Alitalia, cosi' come in generale per il settore, sia trainata principalmente dalle direttrici internazionali e intercontinentali, a discapito di quelle domestiche italiane; proprio su tali direttrici si concentrera' lo sviluppo della Compagnia nei prossimi mesi''.

Il Re-hubbing di Roma Fiumicino ha fatto registrare effetti positivi anche per il load factor sullo scalo romano che e' cresciuto di 7,2 punti percentuali (al 74,2%) sui voli di breve e medio raggio in arrivo a Roma fra le ore 12 e le 14, e di 5,3 punti percentuali (al 76,3%) per i collegamenti di breve e medio raggio in partenza da Fiumicino fra le ore 13 e le 16. Questi voli in arrivo o in partenza su Roma servono anche come connessione con i voli intercontinentali Alitalia sull'hub di Fiumicino. com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari