martedì 28 febbraio | 07:24
pubblicato il 07/feb/2014 11:41

Alitalia: passeggeri gennaio +0,5%. Load factor sale al 68,9%

Alitalia: passeggeri gennaio +0,5%. Load factor sale al 68,9%

(ASCA) - Roma, 7 feb 2014 - Tornano a crescere i passeggeri di Alitalia a gennaio. La compagnia il mese scorso ha trasportato 1.476.098 passeggeri, in aumento dello 0,5% su base annua, malgrado una riduzione dei posti, sempre rispetto al gennaio del 2013, del 3,3%. In crescita anche il load factor, salito di 1,6 punti percentuali, al 68,9%. ''E' questo - afferma la compagnia in una nota - il piu' importante fra gli effetti positivi prodotti dal nuovo Piano Industriale adottato dalla Compagnia''.

Bene anche la puntualita' che ha raggiunto un valore del 90,2%, con un incremento di 2,2 punti percentuali rispetto a gennaio 2013 quando la puntualita' si attestava al 88%.

L'indice di regolarita', pari al 99,9% - ovvero il numero di voli operati sul totale dei voli in programma, e' in crescita rispetto a gennaio 2013 quando la regolarita' si attestava al 99,6%.

A tre mesi dall'avvio del Re-hubbing Alitalia sull'aeroporto di Roma Fiumicino il bilancio dei risultati di traffico ha superato le attese, sia in termini di passeggeri in transito sull'hub di Fiumicino che per quanto riguarda il load factor. I passeggeri in transito nello scalo romano sono aumentati del 9,1%. Nel dettaglio, il maggior incremento di traffico (+ 29,5%) si e' registrato fra i passeggeri che hanno usato Fiumicino come aeroporto di scalo fra due voli internazionali Alitalia (ad esempio Londra - Roma Fiumicino - Atene). I viaggiatori che hanno utilizzato Fiumicino come scalo fra un volo internazionale e uno intercontinentale di Alitalia (ad esempio Tirana - Roma Fiumicino - New York) sono cresciuti del 4,4%. ''Questi risultati - spiega la compagnia - dimostrano come la crescita dei passeggeri, per Alitalia, cosi' come in generale per il settore, sia trainata principalmente dalle direttrici internazionali e intercontinentali, a discapito di quelle domestiche italiane; proprio su tali direttrici si concentrera' lo sviluppo della Compagnia nei prossimi mesi''.

Il Re-hubbing di Roma Fiumicino ha fatto registrare effetti positivi anche per il load factor sullo scalo romano che e' cresciuto di 7,2 punti percentuali (al 74,2%) sui voli di breve e medio raggio in arrivo a Roma fra le ore 12 e le 14, e di 5,3 punti percentuali (al 76,3%) per i collegamenti di breve e medio raggio in partenza da Fiumicino fra le ore 13 e le 16. Questi voli in arrivo o in partenza su Roma servono anche come connessione con i voli intercontinentali Alitalia sull'hub di Fiumicino. com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech