sabato 03 dicembre | 23:38
pubblicato il 03/mag/2014 12:00

Alitalia, ipotesi 51% Cai e 49% Ethiad. Più "bad company"

L'anticipazione del "Messaggero"

Alitalia, ipotesi 51% Cai e 49% Ethiad. Più "bad company"

Roma, 3 mag. (askanews) - La soluzione ipotizzata per Alitalia vede la creazione di una nuova società posseduta al 51% da Cai e al 49% da Etihad, mentre si verrebbe a creare una "bad company" con all'interno esuberi e debiti. E' quanto ha anticipato "Il Messaggero". L'amministratore delegato Gabriele Del Torchio andrà lunedì ad Abu Dhabi dove presenterà la proposta italiana. Intanto, l'Ad ha sentito le banche per ottenere un sostegno al piano.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari