domenica 04 dicembre | 11:48
pubblicato il 08/ago/2014 16:06

Alitalia: il paese ha bisogno di un'azienda normale

(ASCA) - Roma, 8 ago 2014 - L'Alitalia rappresenta il miglior ''Bignami'' per leggere gli ultimi 30 anni della storia economica e politica dell'Italia. Racchiude vizi e virtu' del paese. Da gioiello del Made in Italy nel mondo a emblema del decadimento del moloch delle partecipazioni statali. Con Aquila Selvaggia e' stata il laboratorio che ha dato vita al sindacalismo autonomo, ma e' stata anche l'unico tentativo di importare il modello partecipativo tedesco con i rappresentanti dei lavoratori nella stanza dei bottoni del consiglio di amministrazione. E' riuscita a condensare le contraddizioni del sindacato, tra l'irresponsabilita' miope di coloro che si ritenevano un'eccezione e il senso dell'intresse generale dimostrato in tante occasioni, dall'accordo sulla politica dei redditi alla prima riforma delle pensioni. Nella storia dell'Alitalia si possono leggere anche i primi timidi passi del processo di privatizzazione, ma e' anche la fotografia piu' nitida sulle incertezze della politica, la mancanza di coraggio e scelte riformiste improntate al futuro uscendo dalle logiche di piccolo cabotaggio. did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari