domenica 26 febbraio | 07:28
pubblicato il 09/giu/2014 11:27

Alitalia: Grasso, bene mercato Ue libero ma problemi compagnie nazionali

Alitalia: Grasso, bene mercato Ue libero ma problemi compagnie nazionali

(ASCA) - Roma, 9 giu 2014 - ''La situazione dell'aviazione civile del nostro continenete negli ultimi decenni e' profondamente mutata, grazie all'azione normativa dell'Unione europea. Il mercato e' piu' libero e la possibilita' offerta ai cittadini di spostarsi e' cresciuta notevolmente.

Tuttavia, questi mutamenti hanno comportato, come sappiamo, difficolta' crescenti alle compagnie aeree nazionali. Proprio in queste settimane e' in corso la complessa trattativa che riguarda il principale vettore italiano. L'Enac puo' senz'altro fornire, nell'ambito delle sue competenze, anche in tale circostanza un contributo positivo''. E' quanto afferma il presidente del Senato, Pietro Grasso, nel discorso pronunciato oggi nella Sala Zuccari del Senato, in occasione della presentazione del Rapporto e Bilancio Sociale dell'Enac 2013. ''Come illustrato nel rapporto, il 2013 con riferimento alla sicurezza del trasporto aereo, e' stato particolarmente positivo con un miglioramento delle condizioni generali di sicurezza e una significativa riduzione del numero totale degli incidenti aerei su scala globale - prosegue Grasso -.Dal punto di vista economico, invece, nell'anno passato si sono continuati a registrare gli effetti sfavorevoli della crisi economica. Tuttavia, nella fase negativa del ciclo economico che stiamo ancora attraversando e in un momento in cui sono ancora molte le incertezze sulla forza della ripresa che pur si va configurando, fanno ben sperare i dati che descrivono una lieve ripresa negli ultimi mesi. Si tratta di un incremento ridotto, ma che deve contribuire a ridare fiducia ad un settore cosi' strategico per il Paese, dal quale dipendono non soltanto il turismo ma vasti settori produttivi, i quali non possono prescindere dalla complessa rete di infrastrutture legate al trasporto aereo''. Per quanto riguarda l'Autorita' dell'aviazione civile, il presidente del senato si esprime cosi': ''I risultati del rapporto 2013 rappresentano una preziosa occasione per discutere ed analizzare gli andamenti del settore nonche' per riflettere sulle possibili azioni per migliorare il sistema dell'aviazione civile in Italia, elemento essenziale per lo sviluppo sociale ed economico del Paese. L'Enac ha infatti come missione la promozione dello sviluppo dell'aviazione civile, con l'obiettivo di garantire al Paese, agli utenti e alle imprese la sicurezza dei voli, la tutela dei diritti, la qualita' dei servizi, l'equa competitivita' nel rispetto dell'ambiente. Si tratta di competenze estremamente complesse e delicate che l'Ente ha saputo sempre perseguire, fin dalla sua costituzione, con determinazione ed efficacia, in linea con il diritto alla mobilita' dei cittadini tutelato dall'articolo 16 della nostra Carta costituzionale, diritto che si esprime nella garanzia di un trasporto sicuro e puntuale, in un quadro di progressiva liberta' di spostamento delle persone e delle cose''. Quindi Grasso conclude: ''Le istituzioni rinnovano la loro fiducia nell'azione dell'ENAC e nel consolidamento del suo ruolo, nella convinzione che l'Ente, attraverso il proprio operato e le proprie competenze, sia presidio della crescita economica e sociale del Paese''.

com-sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech