lunedì 05 dicembre | 22:08
pubblicato il 18/apr/2014 20:13

Alitalia: governo riprende fili trattativa per sbloccare 'stop' Etihad

Alitalia: governo riprende fili trattativa per sbloccare 'stop' Etihad

(ASCA) - Roma, 18 apr 2014 - Il Governo interviene per superare gli scogli sui quali la trattativa tra Alitalia ed Etihad sembra essere incappata. Dopo la lettera inviata l'altro ieri da Etihad alla nostra compagnia ex di bandiera in cui si chiedeva di soddisfare precise condizioni prima di arrivare alla formulazione di una lettera d'intenti, questa mattina, il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in una video intervista alla Stampa, rispondedo a una domanda sulla situazione della trattativa, ha detto che ''ci stiamo lavorando''.

Sulla questione e' poi tornato anche il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, che, dalla conferenza stampa di presentazione delle liste di NCD per le elezioni europee, ha confidato che ''mi risulta che la risposta di Alitalia sia partita per Abu Dhabi e quindi rispetto alle questioni contenute nella lettera di Etihad, l'amministratore delegato di Alitalia ha risposto nel merito delle osservazioni poste''. Oggi ad Abu Dhabi e' giorno festivo, quindi i primi riscontri dal quartier generale della compagnia emiratina dovrebbero arrivare tra domenica e lunedi' prossimi. Per martedi' pomeriggio a Roma e' invece fissato un Cda dell'Alitalia chiamato a fare il punto sulla trattativa e che al 22 aprile prossimo avrebbe un quadro della situazione piu' chiaro sullo sblocco della situazione. Sui punti di maggior incaglio, a facilitare il tutto dovrebbe essere soprattutto l'intervento del Governo italiano sia sul fronte interno, ovvero verso le banche alle quali sarebbe rivolta una delle condizioni del vettore arabo per una riduzione del debito dell'Alitalia di 400 milioni e verso i sindacati per arrivare a una soluzione positiva per i 3 mila esuberi ipotizzati. Ma ancora piu' su quello esterno, se dovessero rivelarsi fondate le indiscrezioni che indicano gli ultimi irrigidimenti sulla trattativa provenienti dai ''piani alti'' degli Emirati Arabi Uniti. Di stretta pertinenza del management e degli azionisti Alitalia sarebbero invece le condizioni poste da Etihad che riguardarebbero rassicurazioni e manleve sul pregresso e in particolare sul contenzioso con l'ex patron di AirOne.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari