martedì 24 gennaio | 02:49
pubblicato il 25/lug/2014 12:17

Alitalia: Fit-Filt-Ugl, referendum e' abrogativo. Accordo valido

(ASCA) - Roma, 25 lug 2014 - Il referendum sull'integrativo contentente il taglio del costo del lavoro di Alitalia non ha raggiunto il quorum, ma essendo una consultazione abrogativa, l'accordo firmato da Filt Cgil, Fit Cisl e Ugl e' valido. Lo affermano in una nota congiunta i sindacati firmatari dell'accordo. I sindacati specificano che su 3.555 votanti hanno dato parere favorevole alle intese in 3.022. ''Trattandosi di referendum abrogativo - spiegano Fit Cisl, Filt Cgil e Ugl -, sulla base delle regole dell'accordo sulla rappresentanza, resta confermata la validita' degli accordi''. Secondo le tre organizzazioni sindacali di categoria ''i tempi stretti e l'invito alla non partecipazione al voto da parte di Uil non hanno consentito il raggiungimento del 50% +1 degli aventi diritto. In poco meno di 36 ore era quasi impossibile raggiungere il quorum. Ma - spiegano - nonostante le oltre mille persone in CIGS a zero ore, e quindi non in servizio, il periodo estivo e quindi feriale, la oggettiva difficolta' per il personale navigante e turnista, il numero dei votanti indica la volonta' dei lavoratori di partecipare e di confermare la validita' degli accordi. Rimane agli atti il comportamento assurdo di chi lo ha richiesto e poi non ha partecipato al voto, come nel caso della Uil e dei sindacati autonomi gregari''. ''Abbiamo chiesto ai lavoratori di pronunciarsi sugli accordi - sottolineano Filt, Fit e Ugl TA - e abbiamo registrato una convinta partecipazione e la condivisione responsabile di accordi sofferti e onerosi, che trovano la loro ragione nella disastrosa situazione di Alitalia e nel rischio non ancora scongiurato di fallimento. Eravamo obbligati a farlo entro il 25 luglio e solo chi ha giocato con estrema leggerezza sui rischi che corre l'impresa - evidenziano i sindacati - poteva immaginare di far ricadere sui sindacati e sui lavoratori la responsabilita' di un eventuale fallimento''. Per Filt, Fit e Ugl TA infine ''adesso tocca all'Assemblea dei soci decidere sia sulla continuita' aziendale che sull'ingresso di Etihad''. Tarlazzi (Uilt): referendum non valido per mancanza quorum. Il referendum sull'accordo integrativo contenente il taglio del costo del lavoro in Alitalia non e' valido perche' il quorum non e' stato raggiunto. Lo spiega il segretario generale della Uilt, Claudio Tarlazzi, in una nota. ''Su un totale di 13.190 lavoratrici e lavoratori aventi diritto al voto, 3.555 sono stati i votanti, raggiungendo una percentuale pari al 26,95% - ha detto Tarlazzi -. Sulla base del Testo unico sulla Rappresentanza del 10 gennaio 2014, il Referendum in Alitalia non e' valido''. sen/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4