mercoledì 18 gennaio | 09:52
pubblicato il 11/apr/2014 18:10

Alitalia: Etihad presenta Piano a Governo. Offerta nel weekend

Alitalia: Etihad presenta Piano a Governo. Offerta nel weekend

(ASCA) - Roma, 11 apr 2014 - Etihad sarebbe pronta a presentare l'offerta per l'ingresso nel capitale di Alitalia.

L'amministratore delegato della compagnia emiratina, James Hogan, ha infatti incontrato ieri il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al quale presumibilmente ha presentato il progetto dell'operazione, prima di formalizzare un'offerta, che dovrebbe arrivare tra domenica e lunedi' prossimo.

Hogan ha poi incontrato oggi il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Maurizio Lupi, con il quale si e' intrattenuto, da quanto trapela da indiscrezioni, in un ''lungo colloquio'' al termine del quale e' appunto emerso che Etihad, al termine della fase di due diligence, e' dunque pronta a presentare un'offerta.

Intanto per lunedi' pomeriggio, a Milano, e' in programma un Cda dell'Alitalia chiamato ad esaminare lo stato delle trattative con Etihad. 'Sono momenti febbrili di trattativa quindi - ha detto oggi da Ronchi dei Legionari l'amministratore delegato di Alitalia Loyalty, Lucio Attina' - e' chiaro che, se dovesse arrivare la lettera di Etihad, il primo obbligo di un amministratore delegato e' quello di informare gli azionisti e decidere come procedere''. Attina' ha poi detto di non temere ostacoli sull'operazione dalla Commissione europea. 'Gli enti regolatori - ha spiegato l'amministratore delegato di Alitalia Loyalty - fanno il loro lavoro di controllo cosi come noi facciamo il nostro. Noi siamo una compagnia aerea privata, totalmente privata e quindi non mi aspetto reazioni a livello europeo''.

Una volta presentata l'offerta di Etihad, iniziera' poi la fase piu' delicata del processo che dovra' concludersi con un accordo, ovvero la trattativa sul Piano industriale e non e' escluso che nella lettera di intenti la compagnia emiratina ponga delle cluasole al perfezionamento dell'intesa, tra le quali un accordo con i sindacati, che temono la richiesta di nuovi tagli al personale e la ristrutturazione del debito di Alitalia. Il ministro Lupi ha fino ad ora smentito richieste in tal senso dalla compagnia di Abu Dhabi.

Indiscrezioni di stampa che circolano da vari giorni parlano pero' di 3 mila unita', dopo l'accordo siglato tra Alitalia e i sindacati nel febbraio scorso che ha riguardato 1900 dipendenti della compagnia ex di bandiera, gestiti tramite contratti di solidarieta' e cig a rotazione. Sul piano finanziario, l'offerta dovrebbe essere compresa tra 250 e 300 milioni di euro che Etihad verserebbe nelle casse di Alitalia attraverso un nuovo aumento di capitale e che consentirebbe alla compagnia di Abu Dhabi di possedere una quota non comunque superiore al 49,9% della nostra ex compagnia di bandiera.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Mutui
Mutui, Abi: a dicembre tassi interesse al 2,02%, minimo storico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa