domenica 19 febbraio | 15:14
pubblicato il 09/giu/2014 13:50

Alitalia: Del Torchio, 2.200 dovranno uscire da azienda

Alitalia: Del Torchio, 2.200 dovranno uscire da azienda

(ASCA) - Roma, 9 giu 2014 - L'alleanza tra Alitalia ed Etihad prevede 2.200 esuberi strutturali. Lo ha ribadito l'amministratore delegato dell'Alitalia, Gabriele Del Torchio, a margine del Rapporto annuale dell'Enac, escludendo percorsi come la cigs o i contratti di solidarieta', spiegando che altrimenti ''non abbiamo tante vie d'uscita''. L'alleanza con Etihad, ha spiegato Del Torchio, deve passare attraverso un ''doloroso, faticoso e complesso percorso di ristrutturazione'' che prevede ''una manovra, da un lato una crescita nell'intercontinentale e dall'altro un processo di efficenza. Stiamo dialogando con i sindacati e con il Governo''. Il piano prevede, ha aggiunto Del Torchio, ''oltre 2.000, 2.200 esuberi strutturali, per i quali si dovra' trovare gli opportuni meccanismi e forme di tutela''. ''Queste persone - ha precisato l'ad dell'Alitalia - purtroppo devono uscire'', perche' ''la posta in gioco sono le oltre 11 mila persone che resteranno'', costruendo un ''accordo che dara' maggiore serenita' per il futuro''. sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia