lunedì 05 dicembre | 03:31
pubblicato il 09/giu/2014 13:50

Alitalia: Del Torchio, 2.200 dovranno uscire da azienda

Alitalia: Del Torchio, 2.200 dovranno uscire da azienda

(ASCA) - Roma, 9 giu 2014 - L'alleanza tra Alitalia ed Etihad prevede 2.200 esuberi strutturali. Lo ha ribadito l'amministratore delegato dell'Alitalia, Gabriele Del Torchio, a margine del Rapporto annuale dell'Enac, escludendo percorsi come la cigs o i contratti di solidarieta', spiegando che altrimenti ''non abbiamo tante vie d'uscita''. L'alleanza con Etihad, ha spiegato Del Torchio, deve passare attraverso un ''doloroso, faticoso e complesso percorso di ristrutturazione'' che prevede ''una manovra, da un lato una crescita nell'intercontinentale e dall'altro un processo di efficenza. Stiamo dialogando con i sindacati e con il Governo''. Il piano prevede, ha aggiunto Del Torchio, ''oltre 2.000, 2.200 esuberi strutturali, per i quali si dovra' trovare gli opportuni meccanismi e forme di tutela''. ''Queste persone - ha precisato l'ad dell'Alitalia - purtroppo devono uscire'', perche' ''la posta in gioco sono le oltre 11 mila persone che resteranno'', costruendo un ''accordo che dara' maggiore serenita' per il futuro''. sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari