martedì 24 gennaio | 08:53
pubblicato il 30/apr/2014 19:37

Alitalia: confronto serrato su lettera Etihad per stretta trattativa

Alitalia: confronto serrato su lettera Etihad per stretta trattativa

(ASCA) - Roma, 30 apr 2014 - Sono giorni di lavoro intenso quelli che aspettano l'amministratore delegato dell'Alitalia, Gabriele Del Torchio, che nei prossimi giorni affrontera' punto per punto i nodi evidenziati da Etihad per proseguire nel confronto finalizzato all'alleanza tra le due compagnie aeree. L'obiettivo e' quello di procedere a ritmi serrati, per arrivare a una stretta dei negoziati gia' nei prossimi giorni e sbloccare cosi' il processo di formazione dell'offerta della compagnia araba, arenatosi dopo l'arrivo della prima lettera dagli Emirati Arabi Uniti. L'azione di Del Torchio e' iniziata ieri, subito dopo l'arrivo della lettera degli emiri. In una conference call ha avuto contattti con gli azionisti della compagnia.

presumibilemnte per affrontare il nodo della manleva sul pregresso, che sarebbe tra le condizioni poste dal vettore di Abu Dhabi.

Venerdi' sara' il turno delle banche. Del Torchio a Milano incontrera' i rappresentanti di Intesa SanPaolo, Unicredit, Mps e Banca Popolare di Sondrio che sono gli istituti creditori dell'Alitalia. In quell'occasione, l'ad della compagnia ex di bandiera presumibilmente cerchera' un sostanziale via libera alla ristrutturazione del debito, circa 400 milioni, anche attraverso la sua conversione in strumenti partecipativi.

Venerdi' prossimo sara' anche l'occasione per una prima esposizione della lettera di Etihad ai sindacati. Il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, che ad oggi ha detto di non essere a conoscenza dei contenuti della missiva, ha immaginato che una prima occasione di confronto sara' proprio venerdi' prossimo, quando riprendera' il tavolo di confronto sul taglio del costo del lavoro.

Parallela all'azione di Del Torchio prosegue l'attivita' di monitoraggio della situazione da parte di Palazzo Chigi.

Questa mattina infatti il premier Matteo Renzi ha incontrato il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Maurizio Lupi, che lo ha informato dello stato delle trattative e sulle condizioni richieste da Etihad. Il Governo per il momento si limita a un ruolo di spettatore, attendendo la formalizzazione dell'offerta vera e propria con il Piano industriale targato Etihad. Il ministro Lupi al question time alla Camera e' stato chiaro. L'Alitalia, ha detto il ministro, ''deve tornare a essere una grande compagnia internazionale. Qualsiasi alleanza verra' quindi valutata sulla base del Piano industriale, che deve essere un piano di rilancio e di sviluppo''.

sen/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4