martedì 28 febbraio | 16:30
pubblicato il 10/mar/2014 14:34

Alitalia: compagnia, passeggeri +3,6% da inizio anno

Alitalia: compagnia, passeggeri +3,6% da inizio anno

(ASCA) - Roma, 10 mar 2014 - Alitalia, rispetto ai primi mesi del 2013, ha registrato sui propri voli dall'estero verso l'Italia una crescita del 3,6% - pari a 31.000 passeggeri in piu' - che conferma il nostro. Lo comunica la compagnia, spiegando che l'incremento dei flussi di traffico verso l'Italia evidenzia come, dall'inizio di quest'anno, sia in atto anche una ripresa del traffico cosiddetto business.

Le destinazioni italiane piu' richieste dagli stranieri rimangono Roma, Milano, le citta' d'arte (fra tutte Venezia e Firenze) e le localita' del Sud Italia.

Il Sud America e' la macro-regione del mondo che ha contribuito di piu' all'incremento del traffico dall'estero con una crescita dei passeggeri dell'11% e con un incremento dei ricavi sui voli Alitalia dal Sud America all'Italia pari a circa il 58% rispetto al 2013. Alitalia collega tre nazioni in Sud America con Roma: Brasile (Rio de Janeiro e San Paolo), Argentina (Buenos Aires) e Venezuela (Caracas).

Importante e' anche l'apporto dato dall'Europa e dal Medio Oriente: da queste due macro-regioni i passeggeri sono cresciuti del 6% rispetto al 2013 e il Gruppo Alitalia prevede di servire nella stagione estiva - a partire dal 30 marzo - 62 destinazioni di medio raggio su questi mercati. In crescita anche il traffico dal Nord America all'Italia con un +3,3% di passeggeri rispetto al 2013. In questa macro-regione si evidenzia anche l'incremento maggiore per quanto riguarda il riempimento delle classi ad alto valore sui voli di lungo raggio - la business class Magnifica e la premium economy Classica Plus -, segno che la clientela business ha ripreso a viaggiare e sceglie di volare di piu' con Alitalia. Nel dettaglio, sui voli fra Nord America e Italia nel 2014 il tasso di riempimento della Magnifica e' salito di 6,4 punti percentuali sull'anno precedente, mentre quello della Classica Plus ha registrato una crescita di 7,4 punti percentuali. Alitalia collega all'Italia sia il Canada (Toronto) che gli Stati Uniti (voli da Boston, Chicago, Los Angeles, Miami e New York JFK).

''Alla luce di questi numeri, che confermano una crescita sulle direttrici internazionali e intercontinentali - afferma la compagnia -, il Piano Industriale del Gruppo prevede un ulteriore spinta sui ricavi che derivano da attivita' all'estero, con l'obiettivo di rendere Alitalia una delle principali aziende italiane che contribuiscono al bilancio valutario del nostro Paese''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Inflazione
L'inflazione accelera, a febbraio all'1,5% ai massimi da 4 anni
Welfare
Inps: al via nuovo piano assistenza per 30mila non autosufficienti
Taxi
Taxi, Cgia Mestre: in Italia i costi di gestione più alti dell'Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech