martedì 06 dicembre | 15:45
pubblicato il 10/mar/2014 14:34

Alitalia: compagnia, passeggeri +3,6% da inizio anno

Alitalia: compagnia, passeggeri +3,6% da inizio anno

(ASCA) - Roma, 10 mar 2014 - Alitalia, rispetto ai primi mesi del 2013, ha registrato sui propri voli dall'estero verso l'Italia una crescita del 3,6% - pari a 31.000 passeggeri in piu' - che conferma il nostro. Lo comunica la compagnia, spiegando che l'incremento dei flussi di traffico verso l'Italia evidenzia come, dall'inizio di quest'anno, sia in atto anche una ripresa del traffico cosiddetto business.

Le destinazioni italiane piu' richieste dagli stranieri rimangono Roma, Milano, le citta' d'arte (fra tutte Venezia e Firenze) e le localita' del Sud Italia.

Il Sud America e' la macro-regione del mondo che ha contribuito di piu' all'incremento del traffico dall'estero con una crescita dei passeggeri dell'11% e con un incremento dei ricavi sui voli Alitalia dal Sud America all'Italia pari a circa il 58% rispetto al 2013. Alitalia collega tre nazioni in Sud America con Roma: Brasile (Rio de Janeiro e San Paolo), Argentina (Buenos Aires) e Venezuela (Caracas).

Importante e' anche l'apporto dato dall'Europa e dal Medio Oriente: da queste due macro-regioni i passeggeri sono cresciuti del 6% rispetto al 2013 e il Gruppo Alitalia prevede di servire nella stagione estiva - a partire dal 30 marzo - 62 destinazioni di medio raggio su questi mercati. In crescita anche il traffico dal Nord America all'Italia con un +3,3% di passeggeri rispetto al 2013. In questa macro-regione si evidenzia anche l'incremento maggiore per quanto riguarda il riempimento delle classi ad alto valore sui voli di lungo raggio - la business class Magnifica e la premium economy Classica Plus -, segno che la clientela business ha ripreso a viaggiare e sceglie di volare di piu' con Alitalia. Nel dettaglio, sui voli fra Nord America e Italia nel 2014 il tasso di riempimento della Magnifica e' salito di 6,4 punti percentuali sull'anno precedente, mentre quello della Classica Plus ha registrato una crescita di 7,4 punti percentuali. Alitalia collega all'Italia sia il Canada (Toronto) che gli Stati Uniti (voli da Boston, Chicago, Los Angeles, Miami e New York JFK).

''Alla luce di questi numeri, che confermano una crescita sulle direttrici internazionali e intercontinentali - afferma la compagnia -, il Piano Industriale del Gruppo prevede un ulteriore spinta sui ricavi che derivano da attivita' all'estero, con l'obiettivo di rendere Alitalia una delle principali aziende italiane che contribuiscono al bilancio valutario del nostro Paese''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Fs
Fs: venerdì treni regolari, revocato sciopero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: Germania mercato maturo e complesso
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni