martedì 17 gennaio | 12:37
pubblicato il 02/giu/2014 18:14

Alitalia: arriva lettera Etihad ma sindacati chiedono cautela su esuberi

Alitalia: arriva lettera Etihad ma sindacati chiedono cautela su esuberi

(ASCA) - Roma, 2 giu 2014 - E' arrivata la lettera di Etihad con le condizioni per entrare nel capitale dell'Alitalia.

Come preannunciato ieri dal comunicato congiunto delle due compagnie, la lettera e' infatti arrivata nella serata di ieri. Entra cosi' nel vivo la fase negoziale finale che dovrebbe durare circa un mese. Ma se sul debito l'accordo sembra oramai raggiunto, con le banche disposte a cancellare un terzo dei 562 milioni di debito del vettore italiano e il resto convertirlo in azioni, resta ancora tutta da giocare la partita sugli esuberi che oscillano tra le 3 mila e le 2.600 unita'. Se infatti la Cgil evita di commentare, in attesa di conoscere i numeri reali dell'operazione, il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, mette subito in chiaro che e' ancora prematuro parlare di esuberi''.

''L'accordo con la compagnia araba - sottolinea Bonanni - apre una prospettiva importante per Alitalia, soprattutto sul piano intercontinentale. Se ci sara', finalmente, questo nuovo piano di sviluppo che noi auspichiamo da tempo, non ci saranno esuberi e potranno essere riassorbiti via via tutti i lavoratori. Ma e' chiaro che ora dobbiamo venirci tutti incontro: governo, compagnia e sindacati''. Per il leader della Cisl ''bisogna costruire una azienda solida che salvaguardi anche l'indotto. E' sbagliato parlare subito di esuberi. Non bisogna fare terrorismo sulla pelle dei lavoratori''. Anche dal segretario generale della Uilt, Claudio Tarlazzi, arriva un invito alla cautela. ''Mantenere grande cautela per quanto riguarda gli esuberi previsti dall'accordo - afferma il sindacalista -, innanzitutto bisognera' analizzare il piano industriale per il risanamento e lo sviluppo dell'Azienda e in tale contesto dovra' essere fatta un'attenta analisi sulla dimensione degli organici in relazione al piano industriale e solo a valle di tale analisi si potra' comprendere la dimensione degli eventuali esuberi''. ''Rivendichiamo - conclude Tarlazzi - che in una fase cosi' delicata, riguardante tanti posti di lavoro - conclude Tarlazzi -, si concretizzi quanto finora annunciato, servono tutele. Il sindacato ha finora dimostrato senso di responsabilita' e continuera' fino al buon esito, ci auguriamo, dell'accordo''.

A smorzare i toni interviene il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, rassicurando che ''si trovera' sicuramente un compromesso sugli esuberi, anche grazie alla responsabilita' dei sindacati e all'impegno del governo su questo fronte''.

Resta ora da capire quando saranno convocati i sindacati.

Evidentemente ci sara' un doppio passaggio: una prima convocazione da parte dell'Alitalia e un passaggio finale con il Governo che dovra' garantire le tutele agli eventuali esuberi. Intanto per venerdi' prossimo dovrebbe riunirsi il Cda dell'Alitalia per una prima valutazione delle condizioni di Etihad, ma le due compagnie gia' si preparano a lanciare offerte commerciali integrate nell'ambito del programma turistico ''Italiani nel Mondo'' 2015 per l'Expo in programma l'anno prossimo, offrendo tariffe promozionali comuni.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Parigi, la protesta dei motociclisti "vintage" francesi
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate