domenica 04 dicembre | 19:44
pubblicato il 23/lug/2014 17:43

Alcoa: Ugl, oggi nessuna novita' di rilievo

(ASCA) - Roma, 23 lug 2014 - ''La situazione purtroppo e' ancora molto fumosa, dal tavolo non sono emerse novita' concrete di rilievo. L'auspicio e' che venga portata avanti con senso di responsabilita' ed efficacia la trattativa sul costo dell'energia, e che la Presidenza del Consiglio, anche alla luce del semestre di Presidenza Ue, si faccia garante''.

Lo dichiarano il vice segretario generale dell'Ugl, Cristina Ricci, e il segretario generale dell'Ugl Metalmeccanici, Maria Antonietta Vicaro, al termine del tavolo al Mise sul futuro di Alcoa, a cui hanno partecipato anche i delegati del territorio Stefano Lai e Marco Spiga, aggiungendo che ''purtroppo non sono emerse prospettive concrete sull'acquisizione. Si tratta di una situazione esasperante per i lavoratori, attualmente in cigs per cessazione di attivita', che scadra' a dicembre. E'inoltre prevista per il 31 luglio la scadenza della manutenzione delle celle, gia' prorogata in passato in vista della prospettiva di acquisizione''. ''Il tempo stringe - concludono - e si deve fare tutto il possibile per scongiurare una prospettiva drammatica, ovvero quella di lasciare i 450 dipendenti diretti di Alcoa e i 350 dell'indotto senza un lavoro e senza un sostegno al reddito: servono interventi efficaci e tempestivi, non si puo' piu' attendere''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari