lunedì 23 gennaio | 07:32
pubblicato il 23/lug/2014 15:44

Alcoa: ipotesi Klesh in stallo. Fim, stringere con Glencore

(ASCA) - Torino, 23 lug 2014 - Per Alcoa sembra allontanarsi l'ipotesi del gruppo svizzero Klesh e ora i sindacati chiedono di stringere sull'alternativa anglo-svizzera Glencore con la quale si tentera' nei prossimi giorni un memorandum d'intesa. E' quanto e' emerso dopo l'incontro appena conclusosi al Mise tra Fim, Fiom, Uilm, il vice Ministro dell'economia Claudio De Vincenti, il presidente della regione Sardegna, Francesco Pigliaru.

''Con Klesh il negoziato e' in una fase di totale stallo - dichiara Marco Bentivogli, segretario nazionale fim-Cisl - ad oggi avrebbe dovuto presentare un piano finanziario contenente le disponibilita' sul capitale circolante contenuto nel piano e la lettera d'incarico a Pechiney per la validazione del restarting dello stabilimento, ad oggi nulla di cio' e' pervenuto''.

Con Glencore, aggiunge Bentivogli, il confronto e' in corso di approfondimento sulla pluralita' degli strumenti (super e normale interrompibilita', contratto bilaterale decennale con un primario gestore di energia indicizzato al prezzo del carbone, dell'LME, o entrambi gli indicatori) che assicurino un costo dell'energia che garantisca la competitivita' dello stabilimento, la realizzazione di un contratto di sviluppo sullo smelter (la fonderia, NdR), che con il contributo di Invitalia agevoli il restarting dello stabilimento.

''Anche con Glencore - dichiara il sindacalista - la trattativa e' in una fase delicata e nei prossimi giorni si tentera' di gettare le basi per costruire un memorandum understanding che garantisca da un lato le condizioni di offerta e dall'altro una lettera d'intenti da parte di Glencore che avvii il negoziato con Alcoa e l'ipotesi di contratto bilaterale per l'erogazione dell'energia. Alcoa - prosegue Bentivogli - continua a confermare di aver accolto gia' due proroghe per la tenuta in manutenzione degli impianti, noi continuiamo a ribadire la necessita' di non deteriorare gli impianti assicurandone una minore copertura manutentiva che pregiudicherebbe, operativita' e onerosita' del restarting. Mercoledi' 29 luglio e' stata convocata presso il Ministero dello Sviluppo Economico, la task force, con Fim,Fiom,Uilm, Regione Sardegna, Presidenza del Consiglio, Ministro del Lavoro, per proseguire il confronto sull'evoluzione del negoziato.

com-eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4