lunedì 05 dicembre | 05:23
pubblicato il 07/lug/2014 14:55

Alcoa: Fiom, cresce la preoccupazione. Serve una svolta

(ASCA) - Roma, 7 lug 2014 - ''L'incontro di oggi al ministero dello Sviluppo economico, tra le organizzazioni sindacali, Alcoa e i rappresentanti dei ministeri dello Sviluppo e del Lavoro, segna un preoccupante arretramento delle condizioni per una soluzione ravvicinata nella cessione dello smelter di Portovesme''. Lo afferma Gianni Venturi, coordinatore per la Fiom-Cgil di Alcoa.

''Alcoa - ha aggiunto Venturi - ha ribadito al tavolo di non essere nemmeno stata contattata da Glencore e che allo stesso tempo la trattativa con Klesch si e' ulteriormente complicata''.

''Serve un'accelerazione - ha concluso Venturi - e una svolta nei tempi, negli impegni e nei piani industriali e finanziari delle imprese e del Governo''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari