venerdì 24 febbraio | 15:49
pubblicato il 14/set/2012 20:06

Alcoa/ Fim-Cisl: Impegno azienda per spegnimento più graduale

"Termine spostato da 31 ottobre a 3 novembre, come da accordi"

Alcoa/ Fim-Cisl: Impegno azienda per spegnimento più graduale

Roma, 14 set. (askanews) - L'Alcoa si è impegnata a uno spegnimento più graduale dell'impianto sardo di Portovesme. Lo afferma il segretario nazionale della Fim-Cisl, Marco Bentivogli, dopo un incontro tra l'azienda e la Rsu. L'Alcoa, secondo Bentivogli, "si è resa disponibile a ripristinare una maggiore gradualità del processo di spegnimento rispetto al piano presentato al 12 settembre 2012 e un numero maggiore di celle (circa 80) riattivabili nel breve periodo". "Dal 12 di ottobre - spiega il sindacalista in una nota - si spegneranno due celle al giorno e il termine del processo sarà spostato dal 31 ottobre al 3 novembre. Riteniamo fondamentale aver ristabilito almeno gli impegni che l'Alcoa aveva preso con governo, Regione Sardegna e Provincia Carbonia-Iglesias, che per noi erano comunque non sufficienti". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech