lunedì 27 febbraio | 19:52
pubblicato il 20/set/2012 09:29

Alcoa/ De Vincenti: Altre due manifestazioni di interesse

"Sono di una certa importanza"

Alcoa/ De Vincenti: Altre due manifestazioni di interesse

Roma, 20 set. (askanews) - Per Alcoa ci sono state "di recente altre due nuove manifestazioni di interesse che giudichiamo di una certa importanza". Lo ha detto il sottosegretario dello Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, a 'Radio Anch'io'. "Sono da prendere in considerazione - ha aggiunto - ma è molto prematuro parlarne". De Vincenti ha spiegato che il riserbo è d'obbligo sui nomi di queste due imprese che andrebbero ad aggiungersi alla svizzera Glencore e alla Klesch. Quanto alla manifestazione d'interesse della Glencore, De Vincenti ha ricordato che "ieri abbiamo chiarito definitivamente con Glencore alcune condizioni, come il costo dell'energia, che possono essere assicurate alla Sardegna nel suo insieme oltre che allo stabilimento e le condizioni proposte da noi tempo fa. Chiarimenti tecnici che sono stati accolti con soddisfazione da Glencore".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech