martedì 21 febbraio | 18:38
pubblicato il 25/ago/2014 15:12

*Alcoa: confermata chiusura per impianto di Portovesme. Non competitivo

(ASCA) - Roma, 25 ago 2014 - Il colosso metallurgico Usa, Alcoa, ha annunciato, con una nota, ha confermato l'intenzione di chiudere ''definitivamente l'impianto di Portovesme, dove si lavora l'alluminio. La chiusura di Portovesme ridurra' la capacita' di produzione annuale globale di alluminio dell'Alcoa di 150mila tonnelate all'anno a quota 3,6 milioni di tonnelate''. Nell'impianto di Portovesme (Sardegna) la produzione e' ferma dalla fine del 2012.

''Le ragioni fondamentali che hanno reso non competitivo l'impianto di Portovesme non sono sfortunatamente cambiate.

Manterremo i nostri impegni presi con i dipendenti e gli stakeholders, agendo in buona fede come abbiamo sempre fatto'' ha dichiarato Bob Wilt, presidente di Alcoa.

Gli oneri della chisura di Portovesme saranno contabilizzati da Alcoa nei conti nel 4* trimestre e sono compresi tra 170-180 milioni netti, pari a 0,14-0,15 dollari per azione, di cui il circa il 60% non sara' per cassa.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia