martedì 17 gennaio | 22:29
pubblicato il 25/ago/2014 17:10

Alcoa: colosso Usa conferma chiusura impianto Portovesme

(ASCA) - Roma, 25 ago 2014 - Il colosso metallurgico Usa Alcoaha confermato in una nota l'intenzione di chiudere ''definitivamente l'impianto di Portovesme, dove si lavora l'alluminio. La chiusura di Portovesme ridurra' la capacita' di produzione annuale globale di alluminio dell'Alcoa di 150mila tonnelate all'anno a quota 3,6 milioni di tonnelate''. Nell'impianto di Portovesme (Sardegna) la produzione e' ferma dalla fine del 2012.

''Le ragioni fondamentali che hanno reso non competitivo l'impianto di Portovesme non sono sfortunatamente cambiate.

Manterremo i nostri impegni presi con i dipendenti e gli stakeholders, agendo in buona fede come abbiamo sempre fatto'' ha dichiarato Bob Wilt, presidente di Alcoa.

Gli oneri della chisura di Portovesme saranno contabilizzati da Alcoa nei conti nel 4* trimestre e sono compresi tra 170-180 milioni netti, pari a 0,14-0,15 dollari per azione, di cui il circa il 60% non sara' per cassa.

red/int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa