sabato 10 dicembre | 10:23
pubblicato il 29/nov/2013 17:54

Alcatel: De Vincenti, entro gennaio chiudere negoziato per Optics

(ASCA) - Roma, 29 nov - Chiudere il negoziato sul segmento Optics entro gennaio e tornare al tavolo il 17 dello stesso mese per discutere l'intero piano industriale di Alcatel e sulle sue ripercussioni occupazionali. E' quanto emerso oggi al Ministero dello Sviluppo Economico nel corso di un confronto, presieduto dal Sottosegretario Claudio De Vincenti, sulla vertenza Alcatel-Lucent con i rappresentanti del management della multinazionale, delle organizzazioni sindacali nazionali e territoriali e delle Regioni Lombardia e Campania.

''L'incontro odierno sulle prospettive di Alcatel-Lucent in Italia - ha dichiarato il Sottosegretario De Vincenti - e' stata una importante occasione per riaffermare con forza la necessita' che la multinazionale franco-americana sulle TLC non disperda le importanti competenze professionali e il patrimonio di ricerca che si e' sviluppato nel nostro Paese''.

A questo proposito, spiega il Dicastero, il Sottosegretario De Vincenti ha chiesto ad Alcatel di essere disponibile ad un serio e rapido confronto con il Governo e con le rappresentanze dei lavoratori. Alcatel ha accolto l'invito e riferira' al governo - entro la meta' di dicembre - sullo stato di avanzamento dei negoziati relativi al segmento ''Optics'' che non rientrera' piu' nel core business aziendale. Il Sottosegretario De Vincenti, nel tirare le fila della discussione, ha sollecitato la chiusura dei negoziati su questa materia gia' entro il mese di gennaio del prossimo anno. ''Il Governo - ha concluso De Vincenti - condivide le preoccupazioni dei lavoratori e garantisce ai ricercatori e ai tecnici di Alcatel il massimo impegno a tutela del loro futuro professionale''.

Il prossimo 17 gennaio il confronto proseguira' presso il Ministero dello Sviluppo Economico sull'intero piano industriale di Alcatel e sulle sue ripercussioni occupazionali. In vista di tale appuntamento, l'esecutivo ha invitato Alcatel a non intraprendere scelte unilaterali e a rendersi disponibile per un confronto sulle politiche nazionali per le TLC al fine di ricercare le necessarie convergenze tra gli interessi aziendali e quelli piu' generali del Paese.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina