venerdì 02 dicembre | 19:30
pubblicato il 02/ott/2013 15:59

Agroalimentare: Giorgio Mercuri nuovo presidente Fedagri-Confcooperative

(ASCA) - Roma, 2 ott - Cambio di presidenza in Fedagri-Confcooperative, la principale organizzazione di rappresentanza delle cooperative agroalimentari. Giorgio Mercuri, attuale vice presidente della federazione, e' stato nominato oggi nuovo presidente Fedagri dal Consiglio Nazionale riunitosi oggi a Roma. Subentra a Maurizio Gardini, che ha guidato la federazione agricola dall'ottobre 2009 e che oggi si e' dimesso dall'incarico poiche' ha assunto dallo scorso 31 gennaio la carica di Presidente di Confcooperative.

Il fatto che ''la presidenza della Fedagri viene assunta da un imprenditore proveniente dal Meridione e' un segno di attenzione - spiega in una nota Gardini - verso un sistema cooperativo spesso marginalizzato e che invece presenta significativi margini di crescita. Una nomina che testimonia la nostra volonta' di attuare politiche di rilancio di vaste aree del mezzogiorno d'Italia per le quali la cooperazione puo' rappresentare una opportunita' importante per far recuperare margini di redditivita' alle aziende agricole''.

''Sono davvero onorato - aggiunge Mercuri - di assumere questo incarico cosi prestigioso. Agiro' in linea di continuita' con chi mi ha preceduto, continuando a perseguire quegli obiettivi che da anni sono al centro dell'azione sindacale di Fedagri quali l'aggregazione, l'internazionalizzazione e la sburocratizzazione.

Proseguiremo inoltre il percorso politico gia' intrapreso nell'ambito della semplificazione della rappresentanza, con il nostro percorso all'interno dell'Alleanza delle Cooperative (insieme a Legacoop Agroalimentare e Agci-Agrital) e di Agrinsieme, il coordinamento tra l'Alleanza e le organizzazioni Cia e Confagricoltura''.

La federazione agricola da oggi ha anche un nuovo direttore, dal momento che Fabiola Di Loreto, che ha guidato la Fedagri per piu' di 15 anni, ha assunto l'incarico di vice direttore centrale della Confcooperative, assumendo la responsabilita' del Dipartimento Organizzativo. Il testimone passa a Pier Luigi Romiti, gia' in forza alla Fedagri dal 2009, in una logica di una premialita' interna che ha contraddistinto i nuovi assetti organizzativi di Confcooperative. Romiti ha seguito negli ultimi anni per Fedagri il negoziato sulla riforma della Pac. com-drc/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Censis
Censis: ko economico giovani,più poveri di coetanei di 25 anni fa
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari